Il Centre Pompidou di Parigi sbarca in America: nel 2024 aprirà la filiale di Jersey City


Il Centre Pompidou di Parigi aprirà nel 2024 la sua prima filiale negli Stati Uniti: il museo infatti sbarcherà a Jersey City.

Il Centre Pompidou di Parigi sbarca in America: il famoso museo di Beaubourg aprirà infatti una filiale a Jersey City, città di 260.000 abitanti negli Stati Uniti, alle porte di New York. Si tratterà della prima e per ora unica filiale del Pompidou in terra americana: una cooperazione culturale tra Francia e Stati Uniti d’America con l’obiettivo di reinventare, sviluppare e attivare l’iconico Pathside Building di City Journal Square, sotto la direzione progettuale degli architetti OMA/Jason Long. L’apertura del Centre Pompidou x Jersey City (questo il nome del nuovo istituto) è prevista per il 2024: il fine è quello di diventare un centro culturale di primo piano. Il Centre Pompidou metterà a disposizione la sua esperienza per creare un programma ambizioso e con una visione inclusiva, al fine di rendere l’istituto un laboratorio artistico multidisciplinare capace di puntare su cultura e istruzione.

Arriveranno, da Parigi, mostre con i capolavori d’arte moderna e contemporanea del Centre Pompidou, all’insegna della fusione tra arte e idee. L’idea di un Centre Pompidou a Jersey City nasce nel 2018, quando l’amministrazione del sindaco Steven Fulop ha acquisito il Pathside Building, situato nel cuore di uno più trafficati hub di trasporti dell’area, a 15 minuti di treno dalle stazioni di Lower Manhattan e Newark Penn Station. La città ha acquistato l’edificio di 5.400 metri quadrati, all’epoca destinato a uso residenziale: l’amministrazione Fulop si è impegnata a cercare invece di riconvertire l’edificio per rendere di Jersey City una città votata all’arte. La partnership internazionale annunciata dal museo e dalla città è il culmine di un piano strategico e di una ricerca di partner culturali da parte dei consulenti che Jersey City aveva assunto nel 2019, ovvero la società OMA New York, guidata da Jason Long. Si è dunque compreso che la storia del Centre Pompidou come istituzione dedicata a molteplici forme di arte e cultura contemporanea e la sua dedizione alle organizzazioni educative e culturali corrispondono alle ambizioni di Jersey City e della comunità per l’edificio. OMA /Jason Long lavorerà con Jersey City e il Centre Pompidou alla progettazione del Centre Pompidou x Jersey. Il programma culturale del Centre Pompidou x Jersey City si rivolgerà a un pubblico più ampio e diversificato possibile, in modo da affrontare i cambiamenti della società, incarnati dalle trasformazioni che Jersey City sta conoscendo.

Il Centre Pompidou x Jersey City in un rendering di OMA
Il Centre Pompidou x Jersey City in un rendering di OMA

L’edificio: il Pathside Building

Il Pathside Building, situato al numero 25 di Journal Square, è stato costruito nel 1912 originariamente come edificio per uffici della PSE&G (Public Service Electric and Gas Company, fornitore di servizi elettrici e di gas). Nel 1995, l’edificio ha subito un’importante ristrutturazione che aveva l’obiettivo di creare aule e una biblioteca per l’Hudson Community College, e di conseguenza ha fatto parte del campus urbano del college fino al 2017. La città di Jersey City ha acquisito l’edificio nel 2017 con l’intenzione di creare un nuovo centro culturale e artistico per Journal Square e per la città.

L’edificio conserva molti elementi storici originali, tra cui la muratura originale in mattoni con cornicioni in terracotta, il parapetto, il cornicione, le finiture e una fascia a livello del suolo in pietra calcarea, e l’ingresso principale. Gli elementi storici saranno preservati e restaurati per evidenziare il passato storico dell’edificio. L’edificio è alto 4 piani, con un piano interrato. La superficie totale dell’edificio, su tutti i piani, è di circa 5.400 metri quadrati, con una superficie calpestabile non dissimile da molte importanti istituzioni artistiche americane. La struttura dell’edificio consente di aprire spazi ampi e flessibili da utilizzare come gallerie, e locali per una varietà di altri usi culturali. Le ragguardevoli altezze dal pavimento al soffitto e l’esposizione alla luce offrono una serie di opportunità per il futuro adattamento dell’edificio esistente. L’edificio confina direttamente con il Journal Square Transportation Center e con la stazione di Journal Square. La facciata occidentale dell’edificio si affaccia su un’ampia passerella pedonale in cemento che collega direttamente il sistema di trasporti locale con Sip Ave e Journal Square.

Il Pathside Building oggi
Il Pathside Building oggi


Interno del Pathside Building oggi
Interno del Pathside Building oggi

Le dichiarazioni

“In qualità di più grande collezione d’arte moderna e contemporanea in Europa, il Centre Pompidou è il partner perfetto per realizzare la nostra visione e consolidare Journal Square come punto di riferimento regionale per le arti”, ha affermato il sindaco Steven Fulop. “Quando per il Pathside Building abbiamo previsto un piano di sviluppo di alto livello, abbiamo visto un’opportunità unica di cambiare la sua funzione: pensavamo che potesse servire meglio la città come museo e centro comunitario. Oggi, questo impegno non solo si sta concretizzando, ma abbiamo alzato l’asticella con una straordinaria partnership internazionale che porterà opportunità di livello mondiale a Jersey City. Questo è l’ultimo grande passo verso i nostri più ampi obiettivi di rivitalizzazione, utilizzando tutto ciò che la nostra città ha da offrire e stabilendo Journal Square come destinazione culturale per le generazioni a venire".

“La partnership tra il Centre Pompidou e Jersey City creerà un punto di riferimento unico e iconico per Journal Square e per la città”, ha affermato Phil Murphy, governatore dello Stato del New Jersey. “Siamo orgogliosi di dare il benvenuto al Centre Pompidou nel New Jersey e attendiamo con impazienza l’apertura di quella che è destinata a diventare una delle principali attrazioni culturali del Nord America”.

“Sono lieto di annunciare questa ambiziosa iniziativa con Jersey City, la prima del suo genere e della sua importanza in America per il Centre Pompidou”, ha affermato il presidente del Centre Pompidou, Serge Lasvignes. “I nostri esperimenti in corso a Metz (Francia), Málaga (Spagna), Bruxelles (Belgio) e Shanghai (Cina) hanno dimostrato la forza e l’adeguatezza del nostro modo di uscire dalle nostre mura e concludere partnership innovative. Sono felice e grato del fatto che il Centre Pompidou aprirà un dialogo con gli USA da Jersey City, una comunità così dinamica e diversificata”.

“Abbiamo lavorato a stretto contatto con Jersey City per trovare il miglior partner per aiutare a creare un nuovo centro d’arte unico per Journal Square all’interno di una struttura storica ricca di potenziale”, ha affermato il partner di OMA Jason Long. “Il Centre Pompidou, un’istituzione multidimensionale che dalla sua fondazione ha attraversato discipline e culture, è stato sia il soggetto perfetto perfetto sia una provocazione per utilizzare l’edificio in modi inaspettati. Non vediamo l’ora di lavorare con il sindaco Fulop, con Jersey City e con Centre Pompidou per trasformare il Pathside Building in un nuovo spazio rivoluzionario per l’arte, la cultura e la comunità il cui impatto si farà sentire ben oltre il New Jersey”.


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma