L'italiana Chiara Parisi diventa direttrice del Centre Pompidou di Metz in Francia


Importante incarico per la curatrice italiana Chiara Parisi, che diventa direttrice del Centre Pompidou Metz.

Una direttrice italiana per la “succursale” lorenese del Centre Pompidou: è la romana Chiara Parisi, designata per dirigere il museo di Metz, capoluogo della Lorena, in sostituzione di Emma Lavigne, divenuta presidente di Palais de Tokyo a Parigi. Parisi entrerà in carica il prossimo 28 novembre, quando riceverà la nomina ufficiale da parte del consiglio d’amministrazione dell’istituto.

“Chiara Parisi”, ha dichiarato il presidente del Centre Pompidou Metz, Jean-Luc Bohl, al quotidiano locale Le Républicain Lorrain, “è stata scelta all’unanimità dalla giuria tra candidati arrivati dal mondo intero”. Bohl ha anche affermato di sperar di vedere la futura direttrice “arrivare al più presto possibile per preparare il decimo anniversario del museo”.

Nata a Roma nel 1970, Chiara Parisi è storica dell’arte contemporanea, formatasi con un dottorato di ricerca all’Università La Sapienza di Roma (presso lo stesso ateneo ha anche insegnato per qualche anno), e da subito segnalatasi per le sue collaborazioni con la Francia. Dal 2000 ha curato cicli di mostre all’Accademia di Francia a Villa Medici, mentre nel 2004 è stata direttrice del Centre international d’art et du paysage dell’isola di Vassivière. Divenuta nel 2011 direttrice dei programmi culturali alla Monnaie de Paris, nel 2017 è tornata all’Accademia di Francia a Roma, dove è diventata curatrice d’arte contemporanea. Inoltre, è stata anche membro del Comitato di acquisizioni del FRAC Franche-Comté, del Premio Italia Arte Contemporanea del Maxxi, del premio Lum.

Nell’immagine: Chiara Parisi. Ph. Credit Philippe Levy

L'italiana Chiara Parisi diventa direttrice del Centre Pompidou di Metz in Francia
L'italiana Chiara Parisi diventa direttrice del Centre Pompidou di Metz in Francia


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER