La Galleria Nazionale delle Marche sfida il suo pubblico online


La Galleria Nazionale delle Marche propone una sfida digitale rivolta a tutti gli appassionati d’arte e mette alla prova spirito di osservazione e prontezza di riflessi.

La Galleria Nazionale delle Marche, che ha la sua sede nel Palazzo Ducale di Urbino, propone in attesa della riapertura dei musei un gioco online a cui possono partecipare tutti gli appassionati d’arte. In collaborazione con l’associazione La Caccia al Teshorror, propone per tre venerdì consecutivi del mese di dicembre, a partire dall’11 per proseguire poi il 18 e il 25, sempre alle ore 21, la sfida digitale Il Dipinto Segreto

Ciascun venerdì, sulla pagina Facebook della Galleria Nazionale delle Marche, sarà pubblicato un dettaglio di un quadro del museo urbinate. Verranno messi così alla prova lo spirito di osservazione, la memoria visiva, la cultura artistica e la prontezza di riflessi.

Il regolamento è molto semplice: il primo partecipante che indicherà correttamente, scrivendo come commento all’immagine pubblicata, sia il nome dell’autore che il titolo dell’opera alla quale appartiene il dettaglio, vincerà un biglietto di ingresso gratuito al Palazzo Ducale di Urbino. Attenzione però, non si potranno dare più risposte consecutive: dopo aver scritto la risposta occorrerà attendere almeno quella di un altro concorrente. Se la risposta corretta tarderà ad arrivare, potrebbero arrivare dei suggerimenti dall’organizzazione. Saranno considerate solo le risposte di account riferiti a persone fisiche, che saranno comunque verificati in sede di assegnazione del premio. Inoltre, si potrà essere vincitori solo di una delle tre sfide in programma.

La Galleria Nazionale delle Marche sfida il suo pubblico online
La Galleria Nazionale delle Marche sfida il suo pubblico online


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma