Tutte le iniziative online per scoprire le Fiandre, dai tour virtuali ai podcast


I musei delle Fiandre hanno reagito all’emergenza sanitaria Covid-19 con tante iniziative online: dai tour virtuali ai podcast con guide d’eccezione.

A causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, i musei e le mostre delle Fiandre hanno dovuto chiudere al pubblico, ma hanno deciso di rimanere in contatto con i loro visitatori attraverso lo speciale progetto Stay at Home Museum: una piattaforma virtuale che offre agli appassionati d’arte di tutto il mondo la possibilità di ammirare le opere di Van Eyck e dei maestri fiamminghi. 

Sulla pagina Facebook Flemish Masters 2018-2020 sono disponibili video che permettono di compiere tour virtuali in importanti musei delle Fiandre sulle tracce di Jan van Eyck, Bruegel, Rubens ed Ensor.

"Alla luce della situazione attuale” ha dichiarato il CEO di VisitFlanders, Peter De Wilde "non possiamo dare al pubblico l’accesso fisico al nostro patrimonio culturale fiammingo, ma ciò non significa che non possiamo più condividere la nostra passione per quel patrimonio con il resto del mondo. Al contrario, il concetto di Stay at Home Museum continuerà a unire la comunità internazionale attorno alla comune passione per i nostri Maestri Fiamminghi". 

La grande mostra Van Eyck. An Optical Revolution è diventata perciò virtuale grazie a Till-Holger Borchert, co-curatore dell’esposizione di Gent. I tour virtuali sono proseguiti con Michel Draguet, direttore dei Musei Reali di Belle Arti del Belgio (KMSKB), sulle tracce di Pieter Bruegel il Vecchio, artista di cui il museo di Bruxelles custodisce numerosi capolavori. Ben Van Beneden, direttore della Rubenshuis di Anversa, conduce i visitatori nelle stanze della dimora in cui Peter Paul Rubens visse e lavorò, divenuta casa-museo. Infine Mieke Mels, curatrice del Mu.ZEE, presenta la città di Ostenda per far conoscere James Ensor, artista ossessionato dalle folle e dal mare.

Oltre ai tour virtuali, VisitFlanders presenta un ciclo di podcast per scoprire le Fiandre con guide d’eccezione: Jan van Eyck e i protagonisti dei suoi ritratti. Sei episodi per un viaggio da ascoltare tra Gent, Bruges e i luoghi del Rinascimento fiammingo. Partendo dalla grande mostra dedicata al celebre pittore, sarà proposto un suggestivo percorso tra arte, natura e gastronomia. 

Ciascun episodio avrà una durata di circa venti minuti e sarà costruito su due registri per un originale narrazione: da una parte il dialogo tra la conduttrice Elena Scalet e le voci attribuite a Van Eyck, alla moglie, al fratello, a Costanza Arnolfini (protagonista di un famoso ritratto) e all’uomo con il turbante russo; dall’altra parte un registro contemporaneo che include interventi di storici, critici d’arte. Tra gli ospiti coinvolti, Till Holger Borchert, direttore del Groeninge Museum di Bruges e tra i co-curatori della mostra di Van Eyck a Gent, e Stefano Zuffi, tra i più importanti studiosi di arte medievale e rinascimentale.

Gli episodi, scritti e prodotti da Piano P, principale piattaforma di podcast giornalistici, sono disponibili su Spotify, Apple Podcasts, Spreaker, Google Podcasts. A questo link è possile accedere ai podcast su Spreaker.  L’iniziativa rientra nelle celebrazioni dedicate a Van Eyck che proseguono nel 2021.

Nell’immagine: Jan van Eyck, Annunciazione, dettaglio (1434-1436; olio su tavola trasportato su tela, 92,7 x 36,7 cm; Washington, National Gallery)

Tutte le iniziative online per scoprire le Fiandre, dai tour virtuali ai podcast
Tutte le iniziative online per scoprire le Fiandre, dai tour virtuali ai podcast


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER