Il Museo Marino Marini diventa palcoscenico di teatro per raccontare il grande scultore


Il Museo Marino Marini di Firenze apre le sue porte al teatro per raccontare in modo inedito il grande scultore e le sue opere. 

Il Museo Marino Marini di Firenze diventa palcoscenico e apre le sue porte al teatro per raccontare in modo inedito Marino Marini e le sue opere, in un dialogo continuo tra arte, artisti e rappresentazione scenica. Sandro Lombardi, Silvia Guidi e Sergio Bustric, tre grandi protagonisti del teatro italiano, saranno al centro di tre appuntamenti, in occasione dei quali condurranno il pubblico alla scoperta del museo e delle opere del grande scultore.

L’iniziativa, a cura del critico teatrale Roberto Incerti e promossa attraverso i canali social del museo, intende far conoscere i capolavori di Marino Marini con una modalità inedita, raccontandoli attraverso l’arte teatrale e il suo linguaggio fortemente evocativo, e offrire un “palcoscenico virtuale” affinché il teatro possa mantenere vivo il dialogo con il proprio pubblico, da sempre veicolo di emozioni e di cultura.

Si parte con La parola delle forme, già disponibile online: Sandro Lombardi, fondatore della Compagnia Lombardi-Tiezzi e cinque volte Premio Ubu come migliore attore, legge Marino Marini: un’interpretazione artistica di grande pathos in cui emerge tutta la forza creativa dell’artista capace di creare e dare vita alla materia. Seguiranno poi Il senso delle forme e Il gioco delle forme, rispettivamente condotti da Silvia Guidi e Sergio Bustric. 

“Il teatro è un vettore sociale potentissimo” ha dichiarato Patrizia Asproni, Presidente del Museo Marino Marini, “in grado di diffondere arte, bellezza, cultura attraverso la gestualità, la voce, le emozioni. È impensabile parlare di rilancio del paese senza puntare su quel tessuto culturale di cui il teatro e lo spettacolo dal vivo sono parte integrante nonché necessaria per riaccendere l’identità nazionale. Per il Museo Marini accogliere il teatro all’interno dei propri spazi come parte integrante dell’esperienza della visita rappresenta una scelta in linea con la sua forte connotazione interdisciplinare. Ringrazio, quindi, gli amici Sandro Lombardi, Silvia Guidi e Sergio Bustric che, attraverso racconti e parole sceniche magistrali, interpretano per il nostro pubblico il pensiero artistico di Marino Marini, regalando nuova voce alle sue straordinarie creazioni”.

Per info: www.museomarinomarini.it

Il Museo Marino Marini diventa palcoscenico di teatro per raccontare il grande scultore
Il Museo Marino Marini diventa palcoscenico di teatro per raccontare il grande scultore


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma