Svolta “green” alla Reggia di Caserta: stop alle auto nel Parco Reale


La Reggia di Caserta accelera la sua svolta green e impone lo stop delle auto del personale all’interno del Parco Reale. Saranno usati veicoli elettrici.

La Reggia di Caserta aiuta l’ambiente, e lo fa con un provvedimento teso a ridurre al minimo l’impatto sul Parco Reale: la direzione ha infatti imposto lo stop alle auto del personale di servizio nel Parco Reale. I lavoratori della Reggia dovranno utilizzare piccoli veicoli elettrici per muoversi all’interno del vasto parco. Finora, infatti, per gli spostamenti nel grande Parco (oltre 3 chilometri del solo asse della via d’acqua e circa 123 ettari complessivi), adoperavano i propri mezzi di trasporto privato, al fine di raggiungere le varie postazioni di vigilanza.

“Finora”, si legge in una nota della Reggia, “tali spostamenti sono avvenuti mediante l’utilizzo di mezzi propri, veicoli a motore, spesso anche di grandi dimensioni, che mal si conciliano con i principi di ecologia e sostenibilità nonché con l’immagine di un Museo verde”. Ovviamente ai visitatori era già vietato l’accesso coi propri mezzi, e il divieto d’accesso imposto anche al personale viene considerato alla Reggia come un passo avanti nella “rivoluzione green” del Complesso vanvitelliano.

Lo stop entrerà in vigore quando la Reggia si doterà dei veicoli elettrici, rispettosi dell’ambiente, omologati e che, secondo la direzione della Reggia, possono diventare anche un elemento distintivo del sito. La Reggia dunque è adesso alla ricerca di operatori economici interessati alla fornitura a noleggio di veicoli elettrici biposto e monoposto, omologati, da dare in dotazione al personale in servizio.

La Reggia di Caserta ha già pubblicato un avviso esplorativo per raccogliere manifestazioni di interesse finalizzate all’espletamento di una procedura negoziata. La fornitura è relativa al noleggio di minimo 3 monoposto e 3 biposto. Il fornitore dovrà assicurare per tutto il periodo (tre anni) il perfetto funzionamento dell’autoveicolo in relazione alle caratteristiche morfologiche del Parco Reale; la brandizzazione di tutti i mezzi ed uso esclusivo nella Reggia di Caserta; la pulizia periodica e sanificazione dei mezzi ed il rispetto delle norme sanitarie vigenti; la manutenzione periodica; il decoro e l’eventuale ulteriore adeguamento a tecnologie a basso impatto ambientale dei veicoli. Le istanze dovranno essere inoltrate entro le ore 12:00 del 23 novembre 2020, le informazioni sono già disponibili sul sito della Reggia di Caserta.

Svolta “green” alla Reggia di Caserta: stop alle auto nel Parco Reale
Svolta “green” alla Reggia di Caserta: stop alle auto nel Parco Reale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER