Da oggi le Terme di Caracalla accolgono i visitatori. “Sarà una visita in una dimensione più intima e rarefatta”


Da oggi riaprono al pubblico le Terme di Caracalla con orario prolungato, dal giovedì alla domenica. 

Da oggi riaprono in sicurezza le Terme di Caracalla. La Soprintendenza Speciale di Roma ha messo a punto il piano strategico per consentire ai visitatori di percorrere nella loro ampiezza l’area archeologica e il parco.

“Le Terme di Caracalla tornano a essere il luogo della bellezza e del benessere di Roma” ha dichiarato il Soprintendente Speciale, Daniela Porro. “Non solo un sito archeologico tra i più importanti e imponenti della Capitale, ma anche un parco verde e lussureggiante, dove poter godere insieme di cultura e quiete. Le Terme spalancano di nuovo le loro porte all’insegna della sicurezza, rivolgendosi ancora di più ai romani e a tutti coloro che desiderano conoscerne il fascino eterno”.

Sarà possibile visitare le Terme di Caracalla dal giovedì alla domenica, dalle 9 alle 19.15 (ultimo ingresso alle 18.30) con orario prolungato.
I gruppi potranno accedere ogni quindici minuti con un massimo di dieci persone, consentendo l’ingresso a quaranta visitatori ogni ora. 

È obbligatoria la prenotazione e l’acquisto dei biglietti online sul sito www.coopculture.it

“È un modo nuovo per visitare le Terme” ha commentato il direttore Marina Piranomonte, “per godere di questo luogo magico in una dimensione più intima e rarefatta. Un’occasione per i visitatori di apprezzare ogni dettaglio delle maestose architetture, dei raffinati mosaici, dei celebri giardini e degli spazi solenni e carichi di storia”. 

 

Da oggi le Terme di Caracalla accolgono i visitatori. “Sarà una visita in una dimensione più intima e rarefatta”
Da oggi le Terme di Caracalla accolgono i visitatori. “Sarà una visita in una dimensione più intima e rarefatta”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER