Gli Uffizi riaprono oggi le porte al pubblico. Ecco cosa cambia nelle modalità di visita


La Galleria degli Uffizi riapre oggi le sue porte al pubblico dopo la chiusura forzata e lo fa in modalità slow. 

Gli Uffizi riaprono oggi le porte al pubblico dopo la chiusura forzata per emergenza sanitaria: la riapertura avverrà nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, con alcune modifiche nelle modalità di visita

Innanzitutto cambierà l’orario di apertura: la celebre sede museale fiorentina sarà visitabile da mercoledì a venerdì dalle 14 alle 18.30 e il sabato e la domenica dalle 9 alle 18.30 (con ultimo ingresso fino a un’ora prima della chiusura). 

I visitatori potranno accedere agli ambienti del primo e del secondo piano espositivo ed è prevista la chiusura di sale e di corridoi che non consentono possibilità di sbocco e che non possono garantire il distanziamento interpersonale. La Galleria avrà un percorso d’ingresso separato dall’uscita.

All’ingresso sarà misurata la temperatura corporea e sarà vietato l’accesso se la temperatura è oltre i 37,5 gradi; obbligatorie la mascherina e una distanza interpersonale di almeno 1,80 metri. È consentito l’accesso a gruppi di al massimo dieci persone e le guide turistiche devono indossare il sistema whisper. 

Sarà una riapertura slow. Il numero massimo di visitatori che potranno restare contemporaneamente in Galleria sarà ridotto della metà (da 900 a 450); di fronte ai capolavori principali sono stati collocati sul pavimento indicatori di distanza in modo da segnalare in quali punti e in quante persone possono sostare di fronte ai dipinti per non creare assembramenti. 

Riferendosi al giorno della riapertura, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt ha commentato: "Sarà una giornata storica. Solo quattro volte, nell’ultimo secolo, la Galleria ha dovuto chiudere i propri battenti. È successo durante la seconda guerra mondiale; quindi nel ‘66, quando ci fu l’alluvione di Firenze, poi nel 1993, dopo l’infame strage mafiosa di via dei Georgofili. Tutte le volte gli Uffizi hanno riaperto, più belli e magici di prima. Sarà così anche questa volta. Gli Uffizi sono il simbolo di Firenze che risorge più forte dal buio e dalla crisi”. 

Ieri è stata riaperta invece la Loggia dei Lanzi che ospita capolavori quali il Perseo con la testa di Medusa di Benvenuto Cellini. Possono accedervi un massimo di dieci persone alla volta. 

Per info: uffizi.it

 

Gli Uffizi riaprono oggi le porte al pubblico. Ecco cosa cambia nelle modalità di visita
Gli Uffizi riaprono oggi le porte al pubblico. Ecco cosa cambia nelle modalità di visita


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER