Reggio Emilia, la giovane Sara Piccinini è la nuova direttrice della Collezione Maramotti


La Collezione Maramotti di Reggio Emilia ha una nuova direttrice: è la giovane Sara Piccinini.

La Collezione Maramotti di Reggio Emilia ha comunicato il nome della sua nuova direttrice: è la giovane under 40 Sara Piccinini, che lavorava nell’istituto fin dalla sua data di apertura (il 2007) ricoprendo, dal 2018, l’incarico di Senior Coordinator, e occupandosi pertanto di comunicazione, mostre, progetti editoriali e residenze. In qualità di coordinatrice aveva responsabilità dell’organizzazione e della programmazione delle principali attività interne ed esterne della Collezione, in collaborazione con musei e istituzioni pubbliche e private in Italia e nel mondo.

Quello di Sara Piccinini è un curriculum di alto profilo: ha studiato semiotica all’Università di Bologna dal 2002 al 2005, trascorrendo anche un periodo di Erasmus all’Université Libre di Bruxelles nel 2005, e si è poi perfezionata con un corso di marketing e comunicazione dell’arte al Sotheby’s Institute of Art di New York nel 2012 e con corsi di social media marketing, rivolti soprattutto a gallerie e professionisti dell’arte, alla Fondazione Fitzcarraldo di Torino e al Node Center for Curatorial Studies di Berlino.

Come detto sopra, ha sempre lavorato in Collezione Maramotti ininterrottamente dal febbraio 2007 (presto dunque Sara Piccinini festeggerà il suo quattordicesimo anno presso l’istituto... e lo farà da nuova direttrice), ma ha anche un’esperienza al di fuori della collezione reggiana: nel 2006, infatti, ha svolto un periodo di tirocinio presso la Peggy Guggenheim Collection di Venezia. La Famiglia Maramotti si congratula sentitamente con Sara Piccinini per il suo nuovo incarico.

Nella foto: Sara Piccinini

Reggio Emilia, la giovane Sara Piccinini è la nuova direttrice della Collezione Maramotti
Reggio Emilia, la giovane Sara Piccinini è la nuova direttrice della Collezione Maramotti


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma