Alla scoperta virtuale dei capolavori di Bruegel ai Musei Reali di Belle Arti del Belgio


Secondo appuntamento con il progetto delle Fiandre Stay at Home Museum: visita virtuale alla scoperta dei capolavori di Bruegel il Vecchio nei Musei Reali di Belle Arti del Belgio

Dopo la visita virtuale alla mostra dedicata a Jan van Eyck, le Fiandre propongono un altro appuntamento nell’ambito del progetto Stay at Home Museum, la piattaforma virtuale che intende offrire agli amanti dell’arte di tutto il mondo di percorrere le sale dei più importanti musei del territorio. Guide d’eccezione conducono i visitatori alla scoperta dei Maestri fiamminghi.

Protagonista del secondo appuntamento è Pieter Bruegel il Vecchio: a svelare i segreti di uno dei pittori più enigmatici del Cinquecento sarà Michel Draguet, direttore dei Musei Reali di Belle Arti del Belgio (KMSKB). Il museo di Bruxelles custodisce numerose opere dell’artista, tanto da essere considerata la seconda collezione più ampia al mondo. L’incontro virtuale si terrà mercoledì 15 aprile alle ore 19: basta accedere alla pagina Facebook di Flemish Masters 2018-2020 e seguire il video.

A conclusione della visita del direttore, seguirà un momento esclusivo di Questions & Answers aperto a tutti gli utenti.

Immagine: Pieter Bruegel il Vecchio, Paesaggio invernale con pattinatori e trappola per uccelli (1565; olio su tavola, 38 x 56 cm; Bruxelles, Musei Reali di Belle Arti del Belgio)

Alla scoperta virtuale dei capolavori di Bruegel ai Musei Reali di Belle Arti del Belgio
Alla scoperta virtuale dei capolavori di Bruegel ai Musei Reali di Belle Arti del Belgio


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER