Il Vittoriale riapre la Prioria, casa museo di Gabriele d'Annunzio


Il Vittoriale degli Italiani riapre la Prioria, ultima dimora di Gabriele d’Annunzio, dal 30 maggio al 2 giugno.

Dal 30 maggio al 2 giugno 2020 il Vittoriale degli Italiani riapre la Prioria, la casa di Gabriele d’Annunzio: saranno accessibili al pubblico quindi tutti gli spazi del Vittoriale, inclusi il Museo d’Annunzio segreto e l’Auditorium. Il parco è invece visitabile dal 18 maggio. 

La Prioria è l’ultima dimora di d’Annunzio: una casa museo arredata e decorata, simbolo del suo vivere inimitabile. Al suo interno sono custoditi circa 10mila oggetti e 33mila libri e su architravi e camini sono presenti frasi enigmatiche e motti, con un gioco continuo di rimandi. Vetrate dipinte, pesanti tendaggi, luci soffuse contribuiscono a rendere questo luogo molto suggestivo.

Per visitare la casa è necessario acquistare i biglietti online, sul sito del Vittoriale, e l’ingresso sarà a prezzo ridotto: 14 euro anziché 16, con un’ulteriore riduzione a 12 euro per famiglie, bambini e ragazzi dai 7 ai 18 anni e over 65. Solo quattro persone potranno accedere contemporaneamente alla casa, accompagnate dalla guida (cinque persone in caso di nucleo familiare). 

Per ulteriori informazioni telefonare al numero 0365 296501. 

Orari: dalle 10 alle 18.30. La biglietteria chiuderà alle 17.

Per acquistare i biglietti: https://bottega.vittoriale.it/#/scegli-una-data 

Nell’immagine, Stanza Leda Ph.Credit Marco Beck Peccoz 

Il Vittoriale riapre la Prioria, casa museo di Gabriele d'Annunzio
Il Vittoriale riapre la Prioria, casa museo di Gabriele d'Annunzio


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma