Donne in giardino

Autore: Claude Monet
1867
Parigi, Musée d'Orsay

Donne in giardino, dipinto che Claude Monet presentò al Salon del 1867, vedendoselo rifiutare (lo propose quindi al Salon des Refusés, con successo), costituiva per lui una importante sfida: dipingere un soggetto tratto dal quotidiano su un formato destinato solitamente alla pittura di scene storiche. L'opera è infatti di due metri e mezzo per due, un formato di grandi dimensioni. Inoltre, intento di Monet era anche quello di inserire le figure in un paesaggio dando l'idea del movimento e dell'aria che muovesse le fronde della vegetazione, i rami degli alberi, gli abiti delle protagoniste.

Monet riuscì a creare una scena in cui alcune donne si rilassano in un giardino, e per dare impressione di verosimiglianza ai colori e al movimento delle foglie decise di dosare in modo sapiente le luci, calibrando con attenzione le zone illuminate che filtrano attraverso le foglie di siepi e alberi, distinguendole in modo netto da quelle in ombra, e facendo uso di pennellate oblique per dare l'idea dell'aria: si veda per esempio l'erba sul bordo inferiore della composizione. Tutte le tre donne che vediamo nel dipinto sono state modellate sulla figura di Camille Doncieux, che sarebbe poi diventata moglie di Monet: non possono tuttavia essere considerati ritratti, anche perché Monet non le connota in modo preciso.

L'opera fu dapprima acquistata dal pittore Frédéric Bazille, prematuramente scomparso nel 1870: fu poi acquistato da Manet finché, nel 1876, non fu comprato dallo stesso Monet. Dopo altri passaggi, oggi l'opera si può ammirare a Parigi al Musée d'Orsay. Di questo dipinto, nel 1868 Zola scrisse: "lo scorso anno, gli è stato rifiutato un dipinto di figure, alcune donne in abiti chiari estivi, che raccolgono fiori nei sentieri di un giardino; il sole cadeva dritto sulle loro gonne, di un biancore abbagliante; l'ombra tiepida di un albero ritagliava sui sentieri e sulle vesti colpite da sole, una grande nuvola grigia".

8 marzo 2015

Donne in giardino di Claude Monet


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili