La nebbia

Autore: Alfred Sisley
1874
Parigi, Musée d'Orsay

Alfred Sisley, tra i più noti pittori impressionisti, realizzò questo dipinto nel 1874, ambientandolo sicuramente nel villaggio di Voisins (nei dintorni di Louveciennes, appena fuori Parigi), dove il pittore inglese viveva all'epoca.

Nel suo dipinto la nebbia avvolge la campagna dove vediamo una contadina intenta a lavorare la terra (probabilmente raccoglie dei fiori), vicino a un grande albero. Il grigiore della nebbia sbiadisce i colori dei rigogliosi fiori che vediamo in primo piano e offusca tutti gli oggetti in lontananza: riconosciamo appena una staccionata sullo sfondo, e non riusciamo a distinguere oltre. Il dipinto è dunque importante per comprendere le dinamiche della tecnica impressionista, che nel dipinto, offuscando con una patina grigia tutti gli elementi e rendendo questi ultimi poco definiti, vuole darci una vera "impressione" della nebbia in campagna. L'opera è importante anche in quanto realizzata nell'anno della prima mostra impressionista.

Il dipinto, che è firmato e datato sul bordo inferiore, nel 1937 faceva parte della raccolta di un collezionista francese, Antonin Personnaz: quell'anno entrò a far parte delle raccolte statali e fu destinato al Louvre. Cambiò sede nel 1986, quando diventò parte delle collezioni del Musée d'Orsay, dove ancora oggi lo si può ammirare.

6 ottobre 2015

La nebbia di Alfred Sisley


Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili