Ritorno dal mercato dopo la nevicata

Autore: Stefano Bruzzi
1870-1885 circa
Piacenza, Galleria Ricci Oddi

Questo dipinto dell'artista piacentino Stefano Bruzzi, noto come Ritorno dal mercato dopo la nevicata, raffigura una scena tipica di fine Ottocento: un pastore che fa ritorno col suo bestiame da un mercato in cui gli allevatori erano soliti recarsi per vendere o acquistare capi. Una scena invernale, ambientata sui monti di Groppallo, nell'Appennino sopra Piacenza. Proprio a Roncolo di Groppallo, il pittore soggiornò a più riprese, ed è tra queste montagne che trasse ispirazione per i suoi dipinti.

Bruzzi, che studiò a Piacenza e a Roma, ci ha lasciato scene di gusto realista, ambientate soprattutto nei monti piacentini: pastori, pastorelle e armenti sono tra i principali protagonisti dei suoi dipinti. E altra protagonista è la neve: Bruzzi amava le scene invernali e la vicinanza alla pittura dei macchiaioli gli consentì di sviluppare effetti luministici e coloristici di grande impatto visivo (in questo dipinto mirabili i tocchi di colore più scuro per suggerire il sentiero tra la neve, ma anche le variazioni sulle tonalità di bianco della neve stessa, e la delicatezza dei colori delle nubi sullo sfondo). L'opera è firmata in basso a sinistra.

L'opera, risalente agli anni Settanta o Ottanta dell'Ottocento, si trova oggi a Piacenza alla Galleria Ricci Oddi: fu donata al collezionista Giuseppe Ricci Oddi dal nipote di Stefano Bruzzi, nel 1934.

25 gennaio 2018

Ritorno dal mercato dopo la nevicata di Stefano Bruzzi

Aspetta, non chiudere la pagina subito! Ti chiediamo solo trenta secondi del tuo tempo: se quello che hai appena letto ti è piaciuto, clicca qui per iscriverti alla nostra newsletter! Niente spam (promesso!), e una sola uscita settimanale per aggiornarti su tutte le nostre novità!





Torna all'elenco dei capolavori della rubrica "L'opera del giorno"






Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Seicento     Rinascimento     Barocco     Ottocento     Cinquecento     Firenze     Novecento     Quattrocento     Genova     Roma     Riforme    

Strumenti utili