Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini: “Lavoreremo per fare nuove e periodiche assunzioni”


Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini incontra i sindacati: “lavoreremo per fare nuove e periodiche assunzioni”

Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini ha incontrato ieri i sindacati del ministero presso la sede del Collegio Romano a Roma. Il ministro, nel corso dell’incontro, ha fatto sapere che non ci saranno altre riforme radicali: “è sbagliato che a ogni cambio di governo si metta mano alla macchina organizzativa dei ministeri”, ha detto Franceschini: “i troppi cambiamenti hanno fatto male”. Per questo motivo, ha spiegato, “non abbiamo intenzione di fare alcuna ‘riforma della controriforma della riforma’ ma metteremo in campo alcuni interventi correttivi necessari a riportare il turismo in capo al Mibact e a consolidare la struttura, specialmente nelle articolazioni periferiche, tenendo conto anche dei suggerimenti che abbiamo ricevuto oggi e che riceveremo nei prossimi mesi dai sindacati”.

C’è stato poi un importante passaggio sul tema delle assunzioni: “se nel mio precedente incarico mi sono impegnato per aumentare fortemente le risorse del ministero e per i cantieri della cultura”, ha concluso il ministro, “in questo mandato lavorerò per rafforzare la pianta organica attraverso nuove e periodiche assunzioni e per superare alcune problematiche contrattuali a partire dalle ingiustificate differenze delle indennità del personale del Mibact rispetto agli altri ministeri”.

Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini: “Lavoreremo per fare nuove e periodiche assunzioni”
Il ministro dei beni culturali Dario Franceschini: “Lavoreremo per fare nuove e periodiche assunzioni”


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma