Dopo un anno e quattro mesi finalmente riparte il concorsone del Ministero della Cultura


Dopo un anno e quattro mesi di silenzio, finalmente riparte il concorsone del MiC per i 1.052 assistenzi all'accoglienza: lo scritto si terrà il 28 luglio.

C’è finalmente una data per la prova scritta del megaconcorso per 1.052 assistenti alla fruizione, accoglienza e vigilanza del Ministero della Cultura, che è fermo da marzo 2020 causa Covid (lo scritto era in programma per il 19 marzo 2020, poi era stato posticipato sempre per l’emergenza al 24 aprile, e infine sospeso a data da destinarsi). Dopo un anno e quattro mesi, i candidati hanno una data: la prova si terrà il 28 luglio, come aveva annunciato a inizio giugno, dopo mesi di silenzio e di proteste, il presidente di Formez, Alberto Bonisoli. Insomma: se tanti pensavano di andare in vacanza, niente da fare, occorrerà rimettersi a studiare.

In palio c’è un posto al ministero a tempo indeterminato, da inquadrare nella II Area, posizione economica F2. La pubblicazione delle convocazioni ufficial, fa sapere Formez, che si occupa dell’espletamento del concorso, è prevista entro la settimana prossima sul sito Formez, sul sito Ripam e sul sito del Ministero della Cultura.

Dopo un anno e quattro mesi finalmente riparte il concorsone del Ministero della Cultura
Dopo un anno e quattro mesi finalmente riparte il concorsone del Ministero della Cultura


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma