Dario Franceschini: 300 nuovi assunti per il MiBACT


Dario Franceschini ha annunciato l’altro ieri l’ingresso di 300 nuovi assunti nelle file del MiBACT.

Il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ha annunciato l’ingresso di 300 nuovi assunti tra le fila del MiBACT. La dichiarazione, riportata dall’ANSA, è stata pronunciata all’inaugurazione della mostra Il mestiere e il narratore, un’esposizione che a Roma, a Palazzo Barberini, ricorda le figure di Dario Fo e Franca Rame.

“La riforma va attuata. I direttori”, ha detto Franceschini, “hanno grande spazio di autonomia, il personale resta del ministero. Cinquecento professionisti stanno entrando, il concorso è quasi completato. Dalle graduatorie di questo concorso ne aggiungeremo altri duecento e altri cento amministrativi, dal bando Ripam. Io voglio arrivare a mille”.

Fonte: ANSA

Photo credit

Dario Franceschini: 300 nuovi assunti per il MiBACT
Dario Franceschini: 300 nuovi assunti per il MiBACT


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Franceschini:
Franceschini: "I testi dei cantautori andrebbero insegnati nelle scuole"
Condannata in primo grado a 4 anni Francesca Barracciu, ex sottosegretario alla cultura del governo Renzi
Condannata in primo grado a 4 anni Francesca Barracciu, ex sottosegretario alla cultura del governo Renzi
Tutela, il 2018 inizia con una protesta contro Dario Franceschini
Tutela, il 2018 inizia con una protesta contro Dario Franceschini
Sindaco e assessori puliscono Ponte Vecchio da scritte e graffiti
Sindaco e assessori puliscono Ponte Vecchio da scritte e graffiti
Franceschini: i suoi tre anni alla guida del MiBACT
Franceschini: i suoi tre anni alla guida del MiBACT
Torino, i tagli alla cultura decisi dal Comune provocano 28 licenziamenti
Torino, i tagli alla cultura decisi dal Comune provocano 28 licenziamenti