Azzolina: “se mancano le aule, i ragazzi faranno lezione in musei, teatri, biblioteche”


Il ministro dell’istruzione Lucia Azzolina propone di far fare lezione agli studenti presso musei, teatri e biblioteche se a settembre mancheranno le aule nelle scuole.

Torna sul tema del ritorno a scuola, fissato per il 14 settembre, la ministra dell’istruzione Lucia Azzolina. Intervistata ieri da Peter Gomez, direttore de ilfattoquotidiano.it, nell’ambito di un incontro del festival culturale Ponza d’autore, la ministra ha fatto sapere che se non ci saranno aule sufficienti per garantire agli studenti di svolgere le lezioni con le misure che il distanziamento fisico comporta, ci saranno lezioni anche presso musei, teatri, biblioteche e cinema.

“Stiamo risolvendo ogni criticità”, ha detto Azzolina. “Per mantenere il metro di distanziamento è partita anche una gara importante del commissario Arcuri per comprare dei banchi. Quei banchi servono. Con i 2,9 miliardi che abbiamo messo sulla ripartenza avremo molto più organico, sia personale docente sia Ata. Se tutto ciò non bastasse, stiamo cercando anche altri spazi al di fuori degli edifici scolastici. Stiamo stipulando un protocollo con il ministro Franceschini per l’utilizzo di musei, biblioteche, teatri, cinema. Ma sarà l’extrema ratio. Tante piccole cose per risolvere ogni criticità e che ci permetteranno di riaprire le scuole il 14 settembre”.

L’ipotesi era già stata ventilata a giugno, e adesso sembra prendere sempre più consistenza dal momento che probabilmente molte scuole non disporranno degli spazi adeguati per accogliere i loro studenti secondo le regole del distanziamento fisico.

Azzolina: “se mancano le aule, i ragazzi faranno lezione in musei, teatri, biblioteche”
Azzolina: “se mancano le aule, i ragazzi faranno lezione in musei, teatri, biblioteche”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER