Quirinale, tra i voti-burla anche due per Alberto Angela e uno per Barbero


Il fenomeno dei voti-burla alle elezioni del Presidente della Repubblica si presenta puntuale anche nel 2022: al primo scrutinio arrivano due voti per Alberto Angela e uno per Alessandro Barbero. In passato ci furono altre personalità della cultura che ottennero più di un voto. 

Come spesso accade durante le votazioni per l’elezione del Presidente della Repubblica, anche durante il primo scrutinio per l’Elezione del Presidente della Repubblica Italiana del 2022 non sono mancati i voti strani: tra questi, due sono andati ad Alberto Angela, il popolare conduttore tv, volto della divulgazione televisiva. Altri nomi fantasiosi, tra cui quelli di Mauro Corona, Amadeus, Giuseppe Cruciani, Dino Zoff e Alfonso Signorini, sono invece andati a riempire la somma dei voti dispersi. Un solo voto anche per un altro personaggio noto della divulgazione, lo storico Alessandro Barbero.

Non è la prima volta che una personalità della cultura riesce a ottenere più di un voto, anche se si parla del fenomeno dei voti-burla, o comunque di voti a candidati che non avrebbero mai avuto alcuna possibilità di aspirare al Quirinale. Il fenomeno comincia a diventare consistente con l’elezione del 1978, quella che portò alla scelta di Sandro Pertini: il filosofo Norberto Bobbio ottenne nove voti al quarto scrutinio, e due sia al quinto sia al sesto (occorre però sottolineare che all’epoca Bobbio era senatore). Sempre nel 1978 ci furono due voti al decimo scrutinio, sei all’undicesimo e quattro al dodicesimo per il filologo Vittore Branca, che però al contrario di Bobbio non entrò mai in Parlamento.

Nel 1992, infine, fu la volta di un grande artista: Emilio Isgrò, all’undicesimo scrutinio delle votazioni che portarono all’elezione di Oscar Luigi Scalfaro, ottenne due voti. Da Isgrò in poi nessun’altra personalità della cultura ha ricevuto più di un voto. Se si volesse però allargare lo sguardo al mondo dello spettacolo, alle ultime elezioni (quelle del 2015, quando fu eletto l’attuale presidente Sergio Mattarella), il dilagare dei voti-burla portò il conduttore Ezio Greggio a totalizzare ben sette voti: due al primo scrutinio, tre al secondo e due al terzo (al quarto fu eletto Mattarella).

Quirinale, tra i voti-burla anche due per Alberto Angela e uno per Barbero
Quirinale, tra i voti-burla anche due per Alberto Angela e uno per Barbero


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Comitato Raffaello, Fioramonti sostituisce Sgarbi con Montanari. Sgarbi: “Fioramonti ignorante come una capra”
Comitato Raffaello, Fioramonti sostituisce Sgarbi con Montanari. Sgarbi: “Fioramonti ignorante come una capra”
Bonisoli è già in mood da campagna elettorale: con un video elenca il suo bilancio dei 14 mesi al MiBAC
Bonisoli è già in mood da campagna elettorale: con un video elenca il suo bilancio dei 14 mesi al MiBAC
Firmato a Torino l'accordo tra le Città Creative UNESCO dell'Italia
Firmato a Torino l'accordo tra le Città Creative UNESCO dell'Italia
Legge di bilancio 2022, ecco tutte le misure per la cultura
Legge di bilancio 2022, ecco tutte le misure per la cultura
Franceschini stanzia 15 milioni di euro per le mostre cancellate o rinviate causa Covid
Franceschini stanzia 15 milioni di euro per le mostre cancellate o rinviate causa Covid
Franceschini: “dopo il Covid il turismo tornerà imponente. Ecco cosa stiamo facendo”
Franceschini: “dopo il Covid il turismo tornerà imponente. Ecco cosa stiamo facendo”