Ufficiale: Dario Franceschini è il nuovo ministro dei beni culturali (e del turismo). Ecco tutti i ministri


Il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha appena reso nota la composizione del prossimo governo, sostenuto dalla maggioranza Movimento 5 Stelle-Pd. Il prossimo ministro dei beni culturali sarà Dario Franceschini. Dario Franceschini ha già guidato il dicastero del Collegio Romano tra il 2014 e il 2018, sotto i governi Renzi e Gentiloni. La competenza per il turismo torna nell’ambito del Ministero dei Beni Culturali, dopo che era stata attribuita al ministero dell’agricoltura durante il primo governo Conte. Di seguito tutti gli altri ministri.

Ministri senza portafoglio

Federico D’Incà, Rapporti col parlamento
Paola Pisano, Innovazione (nuovo ministero)
Fabiana Dadone, Pubblica amministrazione
Francesco Boccia, Affari regionali e autonomie
Giuseppe Provenzano, Sud
Vincenzo Spadafora, Politiche giovanili e sport
Elena Bonetti, Pari opportunità e famiglia
Enzo Amendola, Affari europei

Ministri con portafoglio

Luigi Di Maio, Esteri
Luciana Lamorgese, Interno
ALfonso Bonafede, Giustizia
Lorenzo Guerini, Difesa
Roberto Gualtieri, Economia e Finanze
Stefano Patuanelli, Sviluppo economico
Teresa Bellanova, Politiche agricole
Sergio Costa, Ambiente
Paola De Micheli, Trasporti e infrastrutture
Nunzia Catalfo, Lavoro
Lorenzo Fioramonti, Istruzione
Dario Franceschini, Beni Culturali e Turismo

Ufficiale: Dario Franceschini è il nuovo ministro dei beni culturali (e del turismo). Ecco tutti i ministri
Ufficiale: Dario Franceschini è il nuovo ministro dei beni culturali (e del turismo). Ecco tutti i ministri


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER