L'idea di Nardella per far ripartire il turismo a Firenze: affiancare vip alle guide turistiche


Per far ripartire il turismo a Firenze, il sindaco Dario Nardella propone di affiancare fiorentini famosi (come Carlo Conti o Chiara Francini, che si sono già detti disponibili) alle guide turistiche. I pareri sono divisi. 

Attori, conduttori televisivi, politici e vip assortiti a fianco delle guide turistiche per riportare i turisti a Firenze: è questa l’idea lanciata dal sindaco del capoluogo toscano, Dario Nardella, per rilanciare il turismo della città d’arte. L’appello del primo cittadino è rivolto ai fiorentini famosi: “ognuno di voi”, ha scritto Nardella sulla sua pagina Facebook, “può sostenere il turismo della nostra città affiancando una guida turistica e accogliendo turisti da tutto il mondo”. Stando a quanto affermato da Nardella, all’iniziativa avrebbero già aderito il presentatore Carlo Conti e l’attrice Chiara Francini. E anche Nardella ha detto, in un video su Instagram, che si ritaglierà del tempo libero per partecipare.

La proposta ha generato anche alcune polemiche. La prima è sorta perché alcuni organi d’informazione hanno travisato le parole di Nardella, pensando che la sua idea fosse quella di invitare i vip a fare da guida ai turisti, sostituendosi dunque ai professionisti: naturalmente non era questo l’intento (anche perché sarebbe illegale). Chiarito lo scopo del progetto, sono stati però sollevati altri dubbi. Per esempio, alcuni pensano che l’iniziativa non possa funzionare con i turisti stranieri, perché se un fiorentino è famoso in Italia non è detto che lo sia anche fuori dai confini nazionali. Altri ancora si schierano contro la logica dell’“influencer” che anima questa iniziativa. C’è chi invece la ritiene poco praticabile anche per semplici ragioni di ordine pubblico (se il vip è estremamente famoso, una sua visita potrebbe creare ressa e scompiglio). E ci sono poi anche fiorentini che chiedono al sindaco di evitare di ricommettere gli errori del passato, e quindi evitare di tornare al turismo di massa.

E le guide, cosa ne pensano? I pareri sono divisi: anche tra i commenti al post su Facebook di Nardella, si leggono guide molto favorevoli all’iniziativa, e altre invece che ritengono che la loro professionalità sia sufficiente a far breccia sui turisti, e che i vip possono tutt’al più prestarsi per campagne pubblicitarie. E poi c’è anche chi, provocatoriamente, afferma che per aiutare Firenze sarebbe il caso che i cittadini affiancassero il sindaco. Non è dato sapere se l’iniziativa verrà realizzata, ma nel frattempo si discute.

L'idea di Nardella per far ripartire il turismo a Firenze: affiancare vip alle guide turistiche
L'idea di Nardella per far ripartire il turismo a Firenze: affiancare vip alle guide turistiche


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma