Barcellona, con Airbnb si potrÓ dormire nella Casa Vicens di Antoni GaudÝ a 1 euro


Airbnb offrirÓ a un fortunato ospite la possibilitÓ di dormire nella Casa Vicens di Antoni GaudÝ a Barcellona, al prezzo simbolico di 1 euro. BasterÓ soltanto essere i pi¨ veloci a prenotare.

Passare una notte dentro un capolavoro di Antoni GaudÝ, la Casa Vicens di Barcellona, ovvero la prima casa progettata dal grande architetto catalano, aperta al pubblico nel 2017. E non solo: il pernottamento avrÓ il costo simbolico di un euro. Non si tratta di un concorso: per poter dormire a Casa Vicens basterÓ essere semplicemente i pi¨ veloci a prenotare, e le prenotazioni apriranno il 12 luglio alle ore 16 su di una pagina dedicata, mentre il pernottamento sarÓ offerto in autunno.

Gli ospiti, fa sapere Airbnb, potranno avere una visita guidata speciale con Emili Masferrer, uno dei membri del team che si Ŕ occupato della trasformazione della casa in un museo, un men¨ stellato da gustare nella sala da pranzo della Casa, una colazione mediterranea nel giardino privato di Casa Vicens. Gli ospiti saranno accolti nella camera da letto padronale di Casa Vicens. Inoltre, durante il soggiorno, le porte di Casa Vicens rimarranno chiuse al pubblico, in modo da offrire agli ospiti unĺesperienza personalizzata e privata.

Casa Vicens Ŕ uno dei sette edifici di GaudÝ che dal 2005 sono iscritti al Patrimonio Mondiale dell’UmanitÓ dell’Unesco. La casa fu costruita tra il 1883 e il 1885 come sontuosa residenza estiva del broker di borsa Manel Vicens i Montaner: Ŕ considerata come uno dei primi edifici del movimento Art Nouveau. Inoltre, non solo Ŕ la prima casa in assoluto di GaudÝ, ma rappresenta anche la fioritura della forma distintiva dell’architettura moderna di Barcellona. L’esterno della casa si presenta con una commistione di colori e vari stili, ma l’interno Ŕ ancora pi¨ notevole, in quanto fonde motivi moreschi, neoclassici e organici. Il piano terra presenta una sala da pranzo che presenta mobili in legno originali progettati dallo stesso GaudÝ. C’Ŕ anche una “sala fumatori”, un luogo dove gli ospiti potranno rilassarsi e godersi una bibita. Nella stanza, gli intonaci sul soffitto riproducono le palme, mentre le pareti sono decorate con intricate piastrelle di cartapesta.

“Siamo entusiasti di offrire agli ospiti lĺopportunitÓ di vivere questa casa come lĺha progettata GaudÝ, ossia come unĺoasi naturale”, afferma Emili Masferrer. “La conservazione del patrimonio culturale di GaudÝ Ŕ la nostra prioritÓ e sarÓ per noi un grande piacere condividere i segreti dellĺedificio e la sua ricca storia con chi la visiterÓ”.

Non Ŕ la prima volta che Airbnb consente di dormire in un luogo storico: nel 2019, infatti, aveva giÓ proposto la stessa esperienza al Louvre, offrendo anche un aperitivo davanti alla Gioconda di Leonardo da Vinci. E nel 2016, assieme all’Art Institute di Chicago aveva anche ricostruito la camera da letto di Van Gogh affittandola per soli dieci dollari a notte.

Casa Vicens
Casa Vicens


Casa Vicens
Casa Vicens


Casa Vicens
Casa Vicens


Casa Vicens
Casa Vicens


Casa Vicens
Casa Vicens


Casa Vicens
Casa Vicens


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma