Finestre sull'Arte - Seconda puntata

Priamo della Quercia

Priamo della Quercia


Mini puntata n. 1



Puntata 2 - 20 marzo 2013
Durata: 14'53"



Clicca qui per il download diretto


Inauguriamo con Priamo della Quercia le "mini-puntate", una novità di Finestre sull'Arte che introduciamo nel 2013. Con le mini-puntate, della durata minore rispetto alle puntate solite, approfondiamo figure che non fecero la storia dell'arte ma sono comunque degne di considerazione. Iniziamo da Priamo della Quercia, fratello minore del grande e più famoso Jacopo: originario di Siena, si formò su esperienze tardogotiche apprese in città e tentò di aggiornare il suo linguaggio superato sulle novità rinascimentali introdotte a Siena da Domenico di Bartolo. Pittore non al passo con i tempi, lavorò in Santa Maria della Scala ma si trasferì poi a Volterra, dove, in una realtà meno competitiva, poté esprimere meglio la sua arte. Di lui rimangono diverse opere, tra cui anche un interessante trittico-tabernacolo conservato a Lucca e diverse illustrazioni in un codice miniato della Divina Commedia.

Immagine: Investitura del rettore dell'ospedale di Santa Maria della Scala (particolare), 1442; affresco; Siena, Santa Maria della Scala.





Approfondimenti

Priamo della Quercia (Siena, 1400 circa - 1468 circa)

Biografia


1400 circaPriamo della Quercia nasce attorno a quest'anno a Siena. È il fratello minore di Jacopo, il grande scultore.
1426Risale a quest'anno il primo documento che lo riguarda, in cui è attestato come cittadino lucchese.
1430 circaAttorno a quest'anno realizza il trittico-tabernacolo per il convento dell'Angelo di Brancoli (oggi è conservato a Lucca presso il Museo Nazionale di Villa Guinigi).
1432Lascia Lucca per tornare nella città natale.
1442Realizza in quest'anno la sua opera più nota, l'affresco del Pellegrinaio dell'Ospedale di Santa Maria della Scala con l'episodio della Investitura del rettore dell'ospedale. Subito dopo si trasferisce a Volterra e realizza, per la locale Dogana del sale, il polittico di Sant'Antonio Abate oggi conservato nell'Oratorio di Sant'Antonio Abate a Volterra.
1450Risale a quest'anno il San Bernardino della Pinacoteca Civica di Volterra. Attorno allo stesso anno termina le illustrazioni per il codice miniato della Divina Commedia oggi noto come manoscrittoYates Thompson.
1468 circaPriamo della Quercia muore attorno a quest'anno probabilmente a Siena.
La biografia dell'artista è disponibile gratuitamente in formato PDF, in modo da poterla scaricare, salvare e stampare! Si tratta di un documento agile e rapido che è possibile scaricare liberamente con il sistema Pay with a tweet: significa che è possibile avere la biografia in cambio di un tweet su Twitter o di un post su Facebook. Per scaricarla clicca sul pulsante qua sotto!
Scarica gratis in cambio di un tweet o di un post su Facebook!
Relazioni


Guardò a: Taddeo di Bartolo - Lorenzo Monaco - Francesco di Valdambrino - Battista di Gerio - Domenico di Bartolo
Principali mecenati e committenti: Ospedale di Santa Maria della Scala - Dogana del Sale di Volterra

Immagini


Opere citate durante la trasmissione

Investitura del rettore dell'Ospedale di Santa Maria della Scala (1442; Siena, Santa Maria della Scala, Pellegrinaio)
Trittico-tabernacolo di Brancoli (1430 circa; Lucca, Museo Nazionale di Villa Guinigi)
San Bernardino (1450; Volterra, Pinacoteca Civica)
Madonna col Bambino e i santi Ansano e Ottaviano (1450; Volterra, Pinacoteca Civica)
Polittico di sant'Antonio Abate (1442; Volterra, Oratorio di Sant'Antonio Abate)


Altre immagini:
Wikimedia Commons.

Libri da leggere


  • Maria Teresa Filieri (a cura di), Sumptuosa tabula picta. Pittori a Lucca tra il gotico e il Rinascimento, catalogo della mostra (Lucca, 28 marzo - 5 luglio 1998), Sillabe, 1998 (piuttosto costoso).


Mostre e musei da visitare


  • Siena, Santa Maria della Scala
  • Siena, Collezioni Monte dei Paschi
  • Lucca, Museo Nazionale di Villa Guinigi
  • Volterra (PI), Pinacoteca Civica
  • Volterra (PI), Sant'Antonio Abate
  • New York, Metropolitan Museum





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.




Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili