Finestre sull'Arte - Terza puntata

Pinturicchio

Pinturicchio (Bernardino di Betto)


Gli splendidi affreschi di un protagonista del Rinascimento umbro



Puntata 3 - 8 aprile 2013
Durata: 30'33"



Clicca qui per il download diretto


Bernardino di Betto, detto il Pinturicchio, è stato un grande protagonista del Rinascimento umbro, attivo non solo nella regione in cui nacque (per l'esattezza, il pittore vide la luce a Perugia attorno al 1454), ma anche in diverse città dell'Italia centrale. Fu soprattutto un grande pittore di affreschi, dotato di una fantasia fuori dal comune e di uno spiccato gusto decorativo che si evince da ogni suo capolavoro. Formatosi sul solco dell'arte del Perugino, studiò artisti come Piero della Francesca e il Verrocchio e fu molto affascinato dall'arte antica. Ha lasciato splendidi affreschi a Roma (Appartamento Borgia, Santa Maria in Aracoeli, Santa Maria del Popolo), a Siena (la Libreria Piccolomini) e ovviamente in Umbria (la cappella Baglioni di Spello), ma questi non sono che alcuni dei suoi lavori più importanti. Nella puntata, con Ilaria e Federico scopriremo questi e anche altri capolavori del Pinturicchio!

Immagine: Funerali di san Bernardino (particolare), 1486; affresco; Roma, Santa Maria in Aracoeli, Cappella Bufalini.





Approfondimenti

Bernardino di Betto o Bernardino Betti detto il Pinturicchio o il Pintoricchio (Perugia, 1454 circa - Siena, 1513)

Biografia


1454Bernardino di Betto (o Bernardino Betti) nasce attorno a quest'anno a Perugia da Benedetto di Biagio, di professione conciatore, e Graziosa. Verrà soprannominato “Pinturicchio” per via della sua bassa statura.
1470 circaAttorno a quest'anno risale il suo apprendistato, probabilmente nella bottega di Bartolomeo Caporali, ma non lo sappiamo per certo.
1473Gli studiosi assegnano al Pinturicchio due tavolette della cosiddetta “Bottega del 1473”, con le storie di san Bernardino, conservate alla Galleria Nazionale dell'Umbria di Perugia: la “Liberazione del prigioniero” e la “Resurrezione dell'uomo sulla via di Verona”.
1480Attorno a quest'anno esegue il Crocifisso con i santi Cristoforo e Girolamo conservato alla Galleria Borghese di Roma.
1481L'artista è a Roma dove collabora con il Perugino agli affreschi della cappella Sistina.
1486Termina gli affreschi della cappella Bufalini in Santa Maria in Aracoeli a Roma. Nello stesso anno percepisce alcuni pagamenti per un affresco con una Madonna che decora la lunetta della porta della sala del Consiglio nel Palazzo dei Priori a Perugia.
1487È impegnato in Vaticano in alcuni affreschi (oggi perduti, rimangono solo resti che sono opera di aiuti) nel palazzetto di Innocenzo VIII.
1490Finisce di lavorare alla cappella Della Rovere (nota anche come cappella del Presepe) in Santa Maria del Popolo a Roma.
1492Termina gli affreschi della cappella Basso Della Rovere, sempre in Santa Maria del Popolo. Nello stesso anno inizia gli affreschi dell'Appartamento Borgia in Vaticano per papa Alessandro VI, al secolo Rodrigo Borgia: saranno terminati due anni più tardi.
1496Realizza la pala di Santa Maria dei Fossi per la chiesa di Santa Maria degli Angeli, nota anche, appunto, come “Santa Maria dei Fossi”.
1497 Per il vescovo Costantino Eroli, realizza gli affreschi della cappella Eroli nel Duomo di Spoleto.
1500È a Spello dove per conto del vescovo Troilo Baglioni decora la cappella Baglioni nella chiesa di Santa Maria Maggiore. Gli affreschi saranno terminati l'anno successivo.
1502Il Pinturicchio si sposta a Siena dove inizia a lavorare agli affreschi della Libreria Piccolomini con le storie di Enea Silvio Piccolomini, per conto di Francesco Piccolomini Todeschini, diventato papa Pio III nel 1503. L'opera sarà completata nel 1507.
1508Insieme a Girolamo Genga e a Luca Signorelli, partecipa alla decorazione ad affresco di una sala del palazzo di Pandolfo Petrucci (noto come “Palazzo del Magnifico”) a Siena.
1510Per conto di papa Giulio II, realizza la decorazione del soffitto del presbiterio di Santa Maria del Popolo a Roma.
1512Per i monaci olivetani della chiesa di Santa Maria di Barbiano a San Gimignano, realizza la Madonna in gloria tra i santi Gregorio Magno e Benedetto, l'ultima sua opera importante, oggi conservata presso il Museo civico di San Gimignano.
1513Il Pinturicchio redige il testamento il 7 maggio e scompare a Siena l'11 dicembre.
Scarica la biografia in formato PDF

Relazioni


Allievo di: Bartolomeo Caporali?
Guardò a: Perugino - Piero della Francesca - Antoniazzo Romano - arte antica
Maestro di: Baldassarre Peruzzi - Antonio del Massaro da Viterbo detto il Pastura - Andrea Aloisi da Assisi detto l'Ingegno? - Tiberio d'Assisi
Guardarono a lui: Sodoma - Amico Aspertini - Macrino d'Alba - Vittore Carpaccio - Giovanni Maria Falconetto - Gaudenzio Ferrari - Alessandro Araldi - Bernardino di Mariotto - Francesco Melanzio - Lattanzio di Niccolò di Liberatore - Fiorenzo di Lorenzo - Giovan Battista Bertucci da Faenza - Francesco Tifernate - Cristoforo Faffeo - Matteo Balducci
Principali mecenati e committenti: papa Innocenzo VIII - papa Alessandro VI - papa Pio III - papa Giulio II - famiglia Bufalini - Domenico Della Rovere - Girolamo Basso Della Rovere - famiglia Cybo - Troilo Baglioni - Pandolfo Petrucci - Costantino Eroli

"La nota" - rubrica a cura di Anselmo Nuvolari Duodo e Giovanni De Girolamo


Gli esordi del Pinturicchio (di Anselmo Nuvolari Duodo) - fai clic sul titolo per leggere l'articolo!


Immagini


Opere citate durante la trasmissione

Tavole della Bottega del 1473: Liberazione del Prigioniero - Resurrezione dell'uomo sulla via di Verona (1473; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)
Cappella Bufalini: veduta - Gloria di san Bernardino - Funerali di san Bernardino - Eremitaggio di san Bernardino - Rinuncia ai beni di san Francesco - San Francesco riceve le stimmate - Cinque personaggi (1483-1486 circa; Roma, Santa Maria in Aracoeli, cappella Bufalini)

Adorazione del Bambino (1490 circa; Roma, Santa Maria del Popolo, Cappella Della Rovere)

Cappella Basso Della Rovere: Madonna con Bambino e santi - Assunzione della Vergine (1492 circa; Roma, Santa Maria del Popolo, Cappella Basso Della Rovere)

Madonna con Bambino in trono (1492 circa; Massa, Duomo)

Appartamento Borgia: Sala delle Sibille - Sala del Credo - Sala delle Arti Liberali - Allegoria della Musica - Sala dei Santi - Disputa di santa Caterina d'Alessandria con i filosofi - Martirio di san Sebastiano - Sala dei Misteri della Fede - Resurrezione (1492-94; Roma, Città del Vaticano, Palazzi Vaticani)

Pala di Santa Maria dei Fossi (1496; Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria)

Cappella Baglioni: Annunciazione - Adorazione dei pastori - Disputa con i dottori del Tempio (1500-1501; Spello, Santa Maria Maggiore)

Libreria Piccolomini: veduta - incoronazione di Pio III - Enea Silvio Piccolomini parte per il concilio di Basilea - Enea alla corte di Giacomo di Scozia - Federico III incorona Enea con l'alloro - Omaggio a papa Eugenio IV - Enea Silvio presenta Federico III a Eleonora di Portogallo - Enea Silvio è nominato cardinale - Enea Silvio è incoronato papa Pio II - Pio II al congresso di Mantova - La canonizzazione di santa Caterina da Siena - Pio II ad Ancona (1502-07; Siena, Duomo, Libreria Piccolomini)



Altre immagini:
Web Gallery of Arts.

Libri da leggere


  • Francesco Federico Mancini, Vittoria Garibaldi (a cura di), Pintoricchio, catalogo della mostra (Perugia e Spello, 2 febbraio - 31 agosto 2008) Silvana Editoriale, 2008
  • Claudia La Malfa, Pinturicchio a Roma. La seduzione dell'antico, Silvana Editoriale, 2009
  • Francesco Federico Mancini, Pintoricchio, Silvana Editoriale, 2007
  • Pietro Scarpellini, Maria Rita Silvestrelli , Pintoricchio, Motta Editore, 2004


Mostre e musei da visitare


  • Perugia, Galleria Nazionale dell'Umbria
  • Roma, Galleria Borghese
  • Roma, Santa Maria in Aracoeli
  • Roma, Santa Maria del Popolo
  • Roma, Museo Pio-Clementino
  • Roma, Città del Vaticano, Musei Vaticani
  • Siena, Duomo
  • Siena, Pinacoteca Nazionale
  • Massa, Duomo
  • Napoli, Museo Nazionale di Capodimonte
  • Città di Castello (PG), Museo Civico
  • Spoleto (PG), Duomo
  • Spello (PG), Santa Maria Maggiore
  • San Gimignano (SI), Museo Civico
  • Londra, National Gallery
  • Baltimora, Walters Art Museum





I libri e i musei indicati nella pagina non vogliono fornire un panorama esaustivo sull'artista ma sono indicativi per poter approfondire i contenuti della trasmissione.




Login

Username / EmailPassword

Ricordami

Password dimenticata?

Non hai ancora un account? Registrati ora!!!

Tag cloud


Politica e beni culturali     Arte antica     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Barocco     Cinquecento     Quattrocento     Firenze     Genova     Roma    

Strumenti utili