Pompei, riapre la Casa dei Vettii, tra le case più ricche e decorate


Il Parco archeologico di Pompei riapre al pubblico, dopo un lungo periodo di chiusura, la Casa dei Vettii, tra le case più ricche e famose di Pompei, decorata con fregi e pitture murali. 

Nel Parco Archeologico di Pompei martedì 22 novembre 2022, alla presenza del Ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, del Direttore generale Musei del Ministero della Cultura Massimo Osanna e del Direttore generale del Parco archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel, riaprirà al pubblico la Casa dei Vettii, non più accessibile da anni a causa degli interventi di restauro di cui necessitava.

Tra le case più ricche e famose di Pompei, la Casa dei Vettii è sotto la protezione di Priapo dio della prosperità, che si può vedere raffigurato a destra della porta, a simboleggiare la prosperità economica dei proprietari, i fratelli Aulus Vettius Restitutus e Aulus Vettius Conviva, liberti, diventati ricchi grazie al commercio. Questi la fecero restaurare e la arricchirono di un giardino con statue, fontane, giochi d’acqua.

Le stanze più riccamente decorate si affacciano sul peristilio, tra queste il salone con il fregio di Amorini che svolgono le principali attività produttive dell’epoca, dalla vendita del vino alla pulitura delle vesti, dalla coltivazione dei fiori alla vendemmia, dall’oreficeria alla creazione di profumi. Nella zona della cucina si trova il larario dipinto; nella stanza adiacente, decorata con una serie di quadretti erotici, svolgeva la sua attività la prostituta Eutychis, schiava che si offriva per due assi, come racconta un graffito all’ingresso della casa.

Già nel 1995 la casa era stata interessata da interventi, la casa era stata riaperta nel 2016, per poi essere chiusa dopo tre anni per restauri che hanno interessato le coperture ma anche le pitture.

Foto di Parco archeologico di Pompei

Pompei, riapre la Casa dei Vettii, tra le case più ricche e decorate
Pompei, riapre la Casa dei Vettii, tra le case più ricche e decorate


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER