Il Louvre blocca la vendita dello Chardin dei record: proverà ad acquisirlo


Il Louvre ha bloccato la vendita del “Cestino di fragole”, capolavoro di Chardin venduto in asta a 24 milioni di euro: proverà a farlo dichiarare tesoro nazionale per esercitare il diritto di prelazione e assicurarlo alle proprie collezioni.

Il Louvre tenta di accaparrarsi un capolavoro di Jean-Baptiste-Siméon Chardin (Parigi, 1699 – 1779): è Il cestino di fragole di bosco, importante e rara natura morta del grande artista francese che è passata in asta il 23 marzo da Artcurial a Parigi con stima 12-15 milioni di euro, e che è stata aggiudicata per la ragguardevole somma di 24,4 milioni di euro. Una somma che ha infranto diversi primati: record mondiale per Chardin in un’asta, record mondiale per un dipinto francese antico venduto all’asta, record per un dipinto venduto da Artcurial. Matthieu Fournier, direttore degli Old Masters di Artcurial, aveva dichiarato che “al di là dell’emozione personale e intima suscitata da questo tesoro, è motivo di grande orgoglio aver offerto ad Artcurial l’opportunità di vendere il primo dipinto della sua storia per oltre 24 milioni di euro in occasione dei 20 anni della prima casa d’aste francese”.

A fare l’offerta decisiva è stato il mercante newyorkese Adam Williams, ma la vendita adesso è bloccata: la direttrice del Louvre, Laurence des Cars, ha infatti fatto sapere al quotidiano francese Le Figaro che ha chiesto allo Stato di dichiararlo “tesoro nazionale”, il che darebbe al museo parigino la possibilità di esercitare il diritto di prelazione per tentare l’acquisto.

L’operazione sarebbe possibile perché Artcurial si sarebbe mossa troppo tardi per chiedere il certificato di esportazione necessario per far uscire l’opera dai confini francesi: pare infatti che l’autorizzazione non sia stata concessa (ad ogni modo i potenziali acquirenti sanno che nel caso di opere del genere evenienze come queste in Francia si possono verificare: nelle condizioni di vendita è specificato che lo Stato potrebbe attivarsi per notificare l’opera).

La commissione statale che deciderà il da farsi sul Cestino di fragole di bosco si riunirà a metà aprile. Non è dato sapere se alla fine l’operazione andrà in porto: il bilancio del Louvre ha infatti risentito molto dei mancati afflussi turistici durante la pandemia, e il museo possiede già un importante corpus di 41 opere di Chardin, ragion per cui una spesa di diversi milioni di euro per la quarantaduesima opera potrebbe non essere giudicata opportuna.

Immagine: Jean-Baptiste-Siméon Chardin, Il cestino di fragole (olio su tela, 38 x 46 cm)

Il Louvre blocca la vendita dello Chardin dei record: proverà ad acquisirlo
Il Louvre blocca la vendita dello Chardin dei record: proverà ad acquisirlo


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Venezia, restaurato l'affresco di Tiepolo nel salone di Palazzo Sandi
Venezia, restaurato l'affresco di Tiepolo nel salone di Palazzo Sandi
Firenze, alla Galleria dell'Accademia va una preziosa tavola confiscata dopo vendita illegale
Firenze, alla Galleria dell'Accademia va una preziosa tavola confiscata dopo vendita illegale
Il MiC celebra il Codice sul Volo di Leonardo a oltre 100 anni dalla sua ricomposizione integrale
Il MiC celebra il Codice sul Volo di Leonardo a oltre 100 anni dalla sua ricomposizione integrale
Roma, riemerge opera del Seicento: è stata attribuita a Rembrandt
Roma, riemerge opera del Seicento: è stata attribuita a Rembrandt
Ecco da dove provenivano i fossili di cui Leonardo da Vinci parlava nel Codice Leicester
Ecco da dove provenivano i fossili di cui Leonardo da Vinci parlava nel Codice Leicester
Firenze, Savonarola torna a casa: al Museo di San Marco presentato un busto inedito robbiano
Firenze, Savonarola torna a casa: al Museo di San Marco presentato un busto inedito robbiano