A Bologna arriva il Giardino Tattile per Animali, ispirato al Bosco Tattile di Bruno Munari


Questo fine settimana verrà presentato a Bologna il Giardino Tattile per Animali, un progetto di The HAD ispirato al Bosco Tattile di Bruno Munari: si tratta di un’area domestica pensata per favorire il coinvolgimento dei sensi di cani e gatti.

A Bologna, sabato 7 e domenica 8 maggio arriverà un... Giardino Tattile per animali, ispirato al celebre bosco tattile di Bruno Munari (Milano, 1907 - 1998), nell’ambito di Quattrozampeinfiera, la fiera a misura di cane e gatto che si tiene a BolognaFiere proprio questo fine settimana. Il Giardino Tattile per animali è uno spazio per cani e gatti con installazioni realizzate con materiali tattili che favoriscono un maggiore coinvolgimento dei sensi per i propri animali domestici, e dove le superfici sono studiate per arricchire l’esperienza percettiva e conoscitiva degli animali.

Il Giardino Tattile per animali è un progetto di the HAD Human Animal Design e, come detto, si ispira al bosco tattile di Bruno Munari, artista e designer che sosteneva la necessità di aiutare i bambini a crescere sviluppando tutti i sensi, così da non far perdere loro il senso della vita. E se la stimolazione tattile è essenziale nel processo di apprendimento dell’uomo, lo è anche per gli animali. Il progetto si pone l’obiettivo di stupire il visitatore di Quattrozampeinfiera, ma soprattutto vuole invitarlo a riflettere sulla necessità di ripensare lo spazio domestico rendendolo più a misura di cane e gatto. Insomma, una casa più attenta alle caratteristiche specie-specifiche dell’animale, ai suoi bisogni, che favorisca l’adattamento in un ambiente costruito e molto diverso dal suo habitat naturale.

Mentre i visitatori si muovono attraverso la fiera, incontrano il Giardino Tattile con quattro sezioni dedicate al gatto, al cane e, naturalmente, alla relazione dell’uomo con loro. Tre sono le sezioni dedicate al gatto, alla sua curiosità e alle dimensioni cinestesica, ludica e zenitale che contraddistinguono molti dei suoi comportamenti. Sulle mensole montate a parete il gatto può arrampicarsi, scalare, salire, graffiare-marcare, guardare inosservato, e naturalmente, trovare un rifugio lontano dal caos. Le pareti dell’installazione sono ispirate agli elementi naturali come l’albero-vita, il solecalore, e l’acqua-cascata.

Al centro dell’installazione si trovano invece i “meandri”, dei sofà giganti dalle forme organiche, dove uomo e cane possono stendersi insieme a terra e rafforzare la loro relazione attraverso rituali di prossimità, affezione e affiliazione, condividendo spazi e risorse. Un luogo di convivenza dove l’uomo accoglie il punto di vista dell’animale, tendendo a assumere una posizione meno antropocentrica, più attenta ai bisogni dell’altro e alla sua alterità.

The HAD è un nuovo marchio che, attraverso interventi puntuali o più diffusi, opera sulle qualità ambientali degli spazi architettonici, in termini di capienza, articolazione, arredi, allestimenti, materiali, con interventi scalabili a seconda delle esigenze rilevate. Il metodo HAD aspira a dimostrare quanto uno spazio ben concepito possa impattare positivamente sui comportamenti dell’animale e sul suo equilibrio psico-fisico, incentivando l’adattamento allo spazio domestico e generando nuove opportunità di agio espressivo, in linea con i suoi talenti e desideri.

Per tutta la durata di Quattrozampeinfiera, i visitatori, accompagnati dai loro amici fedeli, potranno testare e acquistare prodotti e servizi, approcciare numerosissime attività sportive, dai giochi di attivazione mentale alle sfilate col proprio cane per trascorrere due giornate di puro divertimento. Per informazioni è possibile visitare il sito di Quattrozampeinfiera.

A Bologna arriva il Giardino Tattile per Animali, ispirato al Bosco Tattile di Bruno Munari
A Bologna arriva il Giardino Tattile per Animali, ispirato al Bosco Tattile di Bruno Munari


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE