Marc Spiegler lascia Art Basel dopo 15 anni. Al suo posto arriva Noah Horowitz


Cambio al timone di Art Basel, la più grande fiera d’arte contemporanea del mondo. Marc Spiegler lascia la direzione dopo 15 anni. Al suo posto arriva lo storico dell’arte Noah Horowitz, già in Art Basel dal 2015 al 2021, e poi una breve parentesi da Sotheby’s.

Dopo quindici anni, Marc Spiegler, storico direttore di Art Basel, lascia la fiera d’arte contemporanea più grande e importante del mondo. Spiegler, giornalista d’arte franco-americano, nato nel 1968 a Oxford, era entrato in MCH Group, il gruppo che gestisce Art Basel, nel 2007 in qualità di co-direttore, per poi diventare nel 2012 direttore globale. A succedergli è lo storico dell’arte statunitense, classe 1979, Noah Horowitz, che dal 2015 al 2021 ha ricoperto la carica di direttore per le Americhe di Art Basel, per poi passare per una breve parentesi a Sotheby’s ove è stato responsabile dei servizi private. Prima ancora, era stato direttore dell’Armoury Show di New York, la più importante fiera americana.

Il Consiglio di amministrazione e il team di gestione del gruppo hanno voluto ringraziare Marc Spiegler per il suo impegno di lunga data come capo della piattaforma globale leader per l’arte contemporanea e moderna, con sedi a Basilea, Miami Beach, Hong Kong e ora anche a Parigi. Allo stesso tempo, il Consiglio di Amministrazione di MCH Group e l’amministratore delegato Florian Faber dànno il benvenuto a Noah Horowitz, che prenderà servizio il 7 novembre. In qualità di direttore globale uscente, Marc Spiegler supporterà Noah Horowitz fino alla fine dell’anno, inclusa l’edizione del 20° anniversario di Art Basel Miami Beach (dal 1° al 3 dicembre). In seguito, continuerà in qualità di consulente ad Art Basel per i prossimi 6 mesi.

“Sotto la guida di Marc Spiegler, Art Basel è diventata quello che è oggi: uno dei marchi più prestigiosi e di valore nel mercato internazionale dell’arte”, afferma Andrea Zappia, Presidente del Consiglio di amministrazione di MCH Group. “I nostri ringraziamenti vanno a Marc per il suo grande impegno personale, il suo networking nel mondo dell’arte globale e i suoi notevoli successi nello sviluppo di Art Basel”. Zappia poi aggiunge: “A nome dell’intero Consiglio di Amministrazione, sono lieto di dare il benvenuto a Noah Horowitz di nuovo nel team. Siamo convinti che l’acume per gli affari, l’esperienza digitale e le vaste relazioni di Noah all’interno della galleria internazionale e della comunità dei collezionisti saranno determinanti per l’ulteriore sviluppo di Art Basel e per realizzare gli ambiziosi piani di crescita dell’azienda sia nella sua sede che a livello internazionale”.

“Siamo particolarmente lieti che Noah torni ad Art Basel come nuovo CEO, rafforzando ulteriormente il team di gestione del gruppo MCH come collega in futuro”, afferma Florian Faber, CEO di MCH Group. “Ho già avuto l’opportunità di lavorare con Noah nel passato e sono fiducioso che con la sua eccezionale esperienza nel mondo dell’arte globale, guiderà con successo Art Basel nella sua fase successiva. Noah è tenuto in grande considerazione nel settore, unendo una profonda comprensione del mercato dell’arte e dei suoi attori con una passione per le arti visive, la conoscenza del business e la trasformazione digitale. Insieme a Noah, consolideremo la posizione di Art Basel come piattaforma leader a livello mondiale per l’arte moderna e contemporanea e andremo avanti con le nostre iniziative innovative”. Florian Faber continua: “Marc Spiegler ha svolto un lavoro eccezionale nello sviluppo di Art Basel negli ultimi quindici anni. La recente première di Paris+ di Art Basel e l’imminente edizione del 20° anniversario di Art Basel Miami Beach sono altri due momenti salienti di una lunga e illustre carriera. Non ringrazieremo mai abbastanza Marc e gli auguriamo tutto il meglio per il suo futuro”.

“Dopo la première di successo di Paris+ e con l’imminente 20° anniversario di Art Basel Miami Beach”, spiega Spiegler, “lascio Art Basel in bellezza. Per guidare la prossima fase dell’evoluzione di Art Basel ci vorranno molti anni e una serie diversa di abilità. Dopo aver lanciato nuove mostre a Hong Kong e Parigi, organizzato 43 fiere e guidato Art Basel attraverso una pandemia globale, è giunto il momento di passare il testimone. Fortunatamente, il mio amico Noah Horowitz - la persona perfetta per portare avanti l’Art Basel - guiderà questo sviluppo. Infine, vorrei ringraziare il mio incredibile team e i miei colleghi in tutto il mondo per la loro passione, il loro impegno, la loro dedizione”.

“Sono onorato e felice di tornare ad Art Basel nel mio nuovo ruolo”, afferma Noah Horowitz. “Vorrei ringraziare MCH Group e Florian per la loro fiducia in me, così come Marc per la sua gestione nel corso degli anni. Il team di Art Basel è incredibilmente impegnato e non vedo l’ora di lavorare con i miei colleghi e tutte le parti interessate della comunità di Art Basel per guidare ed evolvere il business mentre ci imbarchiamo collettivamente in un nuovo capitolo”.

Nella foto: a sinistra Marc Spiegler, a destra Noah Horowitz.

Marc Spiegler lascia Art Basel dopo 15 anni. Al suo posto arriva Noah Horowitz
Marc Spiegler lascia Art Basel dopo 15 anni. Al suo posto arriva Noah Horowitz


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Phoebe Saatchi e Arthur Yates aprono il primo temporary space in Italia: “Ecco perché a Torino”
Phoebe Saatchi e Arthur Yates aprono il primo temporary space in Italia: “Ecco perché a Torino”
Milano, centro medico polispecialistico apre una vetrina permanente sull'arte contemporanea
Milano, centro medico polispecialistico apre una vetrina permanente sull'arte contemporanea
Postumano Metamorfico: il Padiglione di San Marino alla Biennale di Venezia 2022
Postumano Metamorfico: il Padiglione di San Marino alla Biennale di Venezia 2022
Il Terzo Paradiso di Pistoletto arriva a Courmayeur, realizzato con tronchi di abete
Il Terzo Paradiso di Pistoletto arriva a Courmayeur, realizzato con tronchi di abete
I finalisti della terza edizione del MAXXI Bulgari Prize. Ecco chi sono
I finalisti della terza edizione del MAXXI Bulgari Prize. Ecco chi sono
Parma è invasa da lupi: la nuova opera del collettivo Cracking Art
Parma è invasa da lupi: la nuova opera del collettivo Cracking Art