Ritrovato un progetto dimenticato di Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi. Sarà presentato in mostra


A settembre, al Museo del Novecento di Milano, verrà presentato un progetto dimenticato di Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi, che i due artisti realizzarono assieme. Il ritrovamento arriva dopo un anno e mezzo di studi e ricerche.

Importanti risultati giungono da una ricerca dell’Associazione Archivio Paolo Scheggi e dell’Archivio Vincenzo Agnetti che, dopo un anno e mezzo di studi, restituiranno al pubblico, a cinquant’anni dalla sua ideazione avvenuta a Milano nel 1971, un progetto artistico sinora inedito di Vincenzo Agnetti (Milano, 1926 - 1981) e Paolo Scheggi (Firenze, 1940 - 1971), intitolato Il Tempio. La Nascita dell’Eidos. Il progetto sarà presentato in anteprima internazionale al Museo del del Novecento di Milano il 7 settembre 2021, in una mostra (fino al 22 febbraio 2022) a cura dell’Archivio Vincenzo Agnetti e dell’Associazione Archivio Paolo Scheggi, Bruno Corà e Ilaria Bignotti, e in collaborazione con l’Istituto Centrale per la Grafica di Roma quale prima tappa di un percorso espositivo itinerante che toccherà altre città e centri di ricerca e di esposizione italiani e internazionali.

Il progetto di Agnetti e Scheggi, di visionaria contemporaneità, è formato da disegni architettonici, schizzi e appunti relativi a un Tempio contenitore di oggetti linguistici raffiguranti forme primarie del sociale, della soggettività e del potere, correlati alla ricerca artistica e teorica che i due artisti stavano allora conducendo. Accompagna il progetto l’edizione di una pregiata Cartella in tiratura limitata, contenente una riproduzione raffinata delle più significative tavole del progetto, edita dalla Stamperia dell’Istituto Centrale per la Grafica di Roma, organismo museale di rilevanza internazionale creato per conservare, tutelare e promuovere un patrimonio di opere che documentano l’arte grafica nelle sue differenti tipologie.

Completa il progetto una monografia, edita da Forma Edizioni, con saggi di Bruno Corà, Ilaria Bignotti, Cosima Scheggi, Germana Agnetti per gli Archivi Agnetti e Scheggi, Matteo Maria Borsoi e Lucia Ghedin per l’Istituto Centrale per la Grafica e con una ricchissima selezione di materiali d’archivio, per approfondire il progetto a quattro mani dei due artisti e il contesto nel quale fu elaborato.

In mostra a Milano da settembre andrà una selezione dei disegni originali del progetto, unitamente a materiale iconografico, fotografico e d’archivio, alla Cartella e alla monografia.

Immagine: Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi, Il Tempio, Veduta assonometrica, Foglio IV della Cartella in tiratura limitata, a cura degli Archivi Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi, edizione dell’Istituto Centrale per la Grafica di Roma dell’Istituto centrale per la grafica di Roma (2020-2021, 45 x 60 cm)

Ritrovato un progetto dimenticato di Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi. Sarà presentato in mostra
Ritrovato un progetto dimenticato di Vincenzo Agnetti e Paolo Scheggi. Sarà presentato in mostra


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Taranto, enormi opere di street art per riqualificare un quartiere della città
Taranto, enormi opere di street art per riqualificare un quartiere della città
Uno spazio votato all'arte: ecco la Casa Italia che accoglie gli azzurri ai Mondiali di Sci
Uno spazio votato all'arte: ecco la Casa Italia che accoglie gli azzurri ai Mondiali di Sci
L'artista ghanese Ibrahim Mahama vince la XXIII edizione del Premio Pino Pascali
L'artista ghanese Ibrahim Mahama vince la XXIII edizione del Premio Pino Pascali
Per il calendario 2021, Lavazza sceglie 13 maestri della fotografia, da McCurry a LaChapelle
Per il calendario 2021, Lavazza sceglie 13 maestri della fotografia, da McCurry a LaChapelle
Biden, il video per ringraziare gli americani si ispira a un'opera d'arte contemporanea
Biden, il video per ringraziare gli americani si ispira a un'opera d'arte contemporanea
I tormenti dell'Egitto di oggi nell'arte di Moataz Nasr
I tormenti dell'Egitto di oggi nell'arte di Moataz Nasr