Mezz'ora con Raffaello...su Zoom


Mezz’ora con Raffaello: dal 13 novembre al via una serie di incontri su Zoom dedicati al periodo fiorentino dell’artista urbinate

Venerdì 13 novembre, alle ore 18, prende il via Mezz’ora con Raffaello, una serie di appuntamenti digitali su Zoom dedicati al periodo fiorentino dell’artista urbinate, collaterale alla mostra Raffaello e Firenze, allestita nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio e organizzata dal Comune di Firenze e MUS.E, con il sostegno del Comitato Nazionale per le celebrazioni dei cinquecento anni dalla scomparsa di Raffaello, il supporto di Unicoop Firenze e Strategica Group e in collaborazione con il Palais de Beaux-Arts de Lille.

 In programma sono previsti quattro incontri a cura di MUS.E, a cui è possibile partecipare gratuitamente ma con obbligo di prenotazione. Gli appuntamenti intendono approfondire gli anni di Raffaello trascorsi a Firenze, dal 1504-1505 al 1508.

 Si partirà il 13 novembre con Raffaello alla scuola del mondo condotto dai curatori dell’esposizione, Sergio Risaliti e Valentina Zucchi; venerdì 27 novembre si parlerà invece delle Madonne fiorentine di Raffaello con Cristina Acidini; venerdì 4 dicembre sarà la volta di Marzia Faietti, ex direttore del Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi e curatrice della mostra alle Scuderie del Quirinale, che parlerà de I ritratti di Raffaello e il collezionismo dei Medici; infine il 18 dicembre Elena Capretti, studiosa di arte fiorentina del Quattro e Cinquecento, terrà l’incontro Taddei, Nasi e Canigiani, famiglie fiorentine committenti di Raffaello.

Per prenotarsi è necessario scrivere a info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome, giorno scelto. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, e si prega di attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. I prenotati, dopo una prima mail di conferma, riceveranno una seconda mail entro le 17 del giorno della visita virtuale con le credenziali per poter accedere a Zoom, da computer, tablet o smartphone. Si può partecipare alle visite scaricando la APP Zoom sul proprio dispositivo e registrandosi gratuitamente. 

Di seguito il calendario degli appuntamenti

Venerdì 13 novembre ore 18: Sergio Risaliti e Valentina Zucchi, Raffaello alla scuola del mondo;
Venerdì 27 novembre ore 18: Cristina Acidini, Raffaello Sanzio: le Madonne fiorentine;
Venerdì 4 dicembre ore 18: Marzia Faietti, I ritratti di Raffaello e il collezionismo dei Medici;
Venerdì 18 dicembre ore 18: Elena Capretti, Taddei, Nasi e Canigiani, famiglie fiorentine committenti di Raffaello

Mezz'ora con Raffaello...su Zoom
Mezz'ora con Raffaello...su Zoom


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


C'è una nuova opera di Vincent van Gogh? Per il Wadsworth Atheneum non ci sono dubbi: sono suoi i Papaveri
C'è una nuova opera di Vincent van Gogh? Per il Wadsworth Atheneum non ci sono dubbi: sono suoi i Papaveri
Il manifesto delle polemiche di Marina Abramović ora diventa una tazzina da caffè che tutti possono acquistare
Il manifesto delle polemiche di Marina Abramović ora diventa una tazzina da caffè che tutti possono acquistare
La community di Paratissima unita contro l'emergenza Coronavirus
La community di Paratissima unita contro l'emergenza Coronavirus
Padova, nuove scoperte e ipotesi sugli affreschi trecenteschi della Basilica di Sant'Antonio. Le foto
Padova, nuove scoperte e ipotesi sugli affreschi trecenteschi della Basilica di Sant'Antonio. Le foto
Carrara, il performer che “disturba” l'opera di Cattelan: il manifesto funebre di Rebor entra nell'installazione
Carrara, il performer che “disturba” l'opera di Cattelan: il manifesto funebre di Rebor entra nell'installazione
Venezia 75, Willem Dafoe vince la Coppa Volpi grazie al suo Van Gogh
Venezia 75, Willem Dafoe vince la Coppa Volpi grazie al suo Van Gogh