Prato accoglie per sei mesi la statua di Gormley sulla timidezza


Per sei mesi piazza Duomo a Prato accoglierà Shy, la scultura di Antony Gormley dedicata alle emozioni umane più intime e più timide. 

Rimarrà esposta per sei mesi in piazza Duomo a Prato la scultura di Antony Gormley (Londra, 1950) dal titolo Shy

In ghisa (3600 chili) e alta quattro metri, l’opera rimanda ai materiali e ai metodi della rivoluzione indutriale. Come si evince dal titolo stesso, Shy intende evocare la timidezza. "Voglio fare qualcosa che sia sicuro della sua presenza come punto di riferimento, ma che all’esame si connetta con il nostro io interiore e si confronti con quelle emozioni umane più timide e silenziose come la tenerezza e la vulnerabilità" ha dichiarato l’artista, che utilizza la dimensione per attivare lo spazio e invitare chi ne è partecipe a prendere coscienza della propria posizione, costantemente in movimento nello spazio e nel tempo. 

Gormley ha posto al centro della sua ricerca artistica il rapporto tra il corpo, come sede della mente, e gli spazi architettonici o naturali con cui si relaziona. Presta particolare attenzione alla collocazione della sua arte in spazi pubblici accessibili. Insiste da sempre sul fatto che il silenzio e l’immobilità della scultura sono le sue qualità più forti, che le permettono di essere aperta a tutti i nostri pensieri e sentimenti. Il progetto di Gormley cerca di riconoscere e catalizzare l’esperienza soggettiva. C’è sia empatia che umorismo in questo lavoro, con il quale l’artista desidera rianimare il potenziale dell’arte nel regno collettivo per celebrare la vita quotidiana. 

L’installazione di Shy testimonia il costante impegno del Comune di Prato nell’aggiornamento della sua identità contemporanea. Si è sviluppato inoltre il coinvolgimento dell’Associazione Arte Continua, nata con l’obiettivo di connettere la comunità internazionale dell’arte con le comunità locali e di valorizzare la cultura della circolarità, della forestazione e del green deal come motore di cambiamento. Grazie alla collaborazione con l’Associazione Arte Continua, si è concretizzata l’opportunità di installare nel centro di Prato l’opera di Antony Gormley, con cui l’Associazione ha un forte legame e ha realizzato in passato progetti di arte pubblica.

Prato accoglie per sei mesi la statua di Gormley sulla timidezza
Prato accoglie per sei mesi la statua di Gormley sulla timidezza


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma