Addio a Terry O'Neill, il fotografo della swinging London


Scompare a Londra, all’età di 81 anni, il fotografo Terry O’Neill, noto per le sue immagini della swinging London.

È scomparso a Londra, all’età di ottantun anni, il celebre fotografo Terry O’Neill, noto ai più per essere stato il fotografo della swinging London degli anni Sessanta. Nato a Romford, alle porte di Londra, nel 1938, Terence Patrick O’Neill (questo il suo nome completo) cominciò la sua carriera come fotografo all’aeroporto di Heathrow a Londra negli anni Cinquanta per essere poi assunto, nel 1959, al quotidiano The Daily Sketch, per il quale fotografò la vita di Londra dell’epoca. Si specializzò soprattutto nella fotografia del jet set e la sua macchina da presa realizzò fotografie di artisti come i Beatles, David Bowie, Elton John, Judy Garland, Audrey Hepburn, Brigitte Bardot e non mancò di catturare anche gli esponenti della famiglia reale (compresa la regina Elisabetta II) e diversi politici (come Winston Churchill e Nelson Mandela).

Terry O’Neill diventò quindi uno dei più famosi fotografi di celebrities al mondo: tra i suoi lavori figurano quelli dedicati ai protagonisti dei film di James Bond, da Sean Connery a Daniel Craig, i servizi sul mondo della musica (oltre a quelli già citati, famosi sono i suoi ritratti di Amy Winehouse) e del cinema (basti ricordare le sue fotografie di Nicole Kidman). Il suo lavoro è stato esposto in varie mostre in tutto il mondo: la consacrazione tra il 2003 e il 2004 con la mostra Terry O’Neill: Celebrity alla National Portrait Gallery di Londra.

Addio a Terry O'Neill, il fotografo della swinging London
Addio a Terry O'Neill, il fotografo della swinging London


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER