Ci lascia Carla Fracci, grande étoile della danza internazionale


È scomparsa oggi all’età di 84 anni la signora della danza, Carla Fracci.

È scomparsa all’età di 84 anni la regina della danza che ha solcato i palcoscenici più importanti insieme a danzatori di fama mondiale: Carla Fracci. Grande ballerina dall’eleganza innata e dall’indiscussa professionalità conosciuta in tutto il mondo. Una vera leggenda del balletto non solo a livello nazionale, ma anche internazionale. 

La Rai la omaggia con una programmazione a lei dedicata, sia all’interno di programmi sia con la messa in onda di speciali puntate che hanno visto la sua partecipazione. 

Rai5 riproporrà alle 19.45 la puntata di “Corpo di ballo”, trasmessa lunedì scorso, narrando il complesso percorso per portare in scena Giselle e la sorpresa organizzata dal nuovo direttore: l’inatteso arrivo di Carla Fracci che di Giselle fu massima interprete. A seguire, alle 20.15 Senato&Cultura proporrà un “Omaggio alla danza – Dedicato a Carla Fracci” (in replica venerdì 28 maggio alle 12) mentre alle 21.15 andrà in onda il balletto “La Strada” nella storica edizione tratta dal film omonimo di Federico Fellini con le coreografie di Mario Pistoni e la musica di Nino Rota con Carla Fracci, Aldo Santambrogio e Mario Pistoni (in replica venerdì 28 maggio alle 17.30).

Con Rai Storia (canale 54) lo scorso ottobre, Carla Fracci aveva condiviso la “Domenica Con”, in un palinsesto tutto dedicato alla danza, alla quale aveva dedicato queste parole: “La danza deve essere aiutata di più. Dobbiamo portare avanti quest’arte, perché la danza è un’arte”. A lei Rai Storia dedica oggi alle 22.10 e in replica, domani – venerdì 28 maggio alle 18.30 - “Eventi – Omaggio a Carla Fracci”. Nello Speciale trovano posto brani tratti da trasmissioni di cui è stata ospite o protagonista: “Studio Uno” del 1966 con Lelio Luttazzi, “Scarpette rosa” del 1967 con la regia di Vito Molinari, “Al Paradise” del 1983 con Oreste Lionello, Milva e Heather Parisi; “Serata d’onore” del 1989 con Pippo Baudo e “Stasera pago io” del 2002 con Fiorello. Lo Speciale, inoltre, nell’appuntamento di venerdì 28 maggio alle 18.30, sarà arricchito da alcune sue interviste: un Telegiornale del 1967 con Ruggero Orlando, “Ieri e oggi” del 1974 con Paolo Ferrari, “Harem” del 1992 con Catherine Spaak, “L’inviato speciale, l’uomo giusto al posto sbagliato” del 1997 con Piero Chiambretti.

RaiNews24 ricorderà Carla Fracci, in tutte le edizioni nel corso della giornata, con ospiti in studio, servizi dedicati alla sua carriera, approfondimenti e collegamenti in diretta con il Teatro alla Scala che fu la sua casa.

La camera ardente sarà allestita nel foyer del Teatro alla Scala, venerdì 28 maggio dalle 12 alle 18. “Faremo una camera ardente alla Scala, una cosa che è stata fatta pochissime volte” ha annunciato il sovrintendente Dominique Meyer. “Cosa rara, ma trattandosi di Carla Fracci...” ha aggiunto sottolineando che “è stata la ballerina più importante del teatro dell’ultimo secolo, ma anche una stella importantissima nella danza internazionale”. “Dobbiamo inchinarci davanti alla carriera di Carla Fracci”, ha concluso, “che è nata qui facendo la scuola di ballo”. Il funerale sarà celebrato sabato 29 alle 14.45 nella Basilica di San Marco. 

Ci lascia Carla Fracci, grande étoile della danza internazionale
Ci lascia Carla Fracci, grande étoile della danza internazionale


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma