Andrà tutto bene, la nuova campagna del MiBACT sulle note di Elisa e Tommaso Paradiso


Il MiBACT lancia la nuova campagna Andrà tutto bene a sostegno della Protezione Civile. Elisa e Tommaso Paradiso donano la loro canzone.

Il MiBACT lancia la nuova campagna per la Protezione Civile: Andrà tutto bene. Lo spot dell’iniziativa mostra un tavolo pieno di pennarelli e matite colorate che bambini utilizzano per dipingere tanti arcobaleni e le immagini sono accompagnate dalle note della canzone donata dai cantanti Elisa e Tommaso Paradiso, a sostegno dell’emergenza sanitaria.

“Un ringraziamento a Elisa e Tommaso Paradiso. La loro canzone è un atto di generosità nei confronti della Protezione Civile” ha commentato il ministro del MiBACT, Dario Franceschini.

Il brano inedito, dal titolo Andrà tutto bene, è stato composto in questi giorni da Elisa e Tommaso Paradiso in diretta Instagram con i loro fan. Un atto di generosità in risposta  all’appello del ministro Franceschini rivolto agli artisti italiani di contribuire a trasformare queste giornate difficili in un momento di dialogo, di vicinanza e di impegno a favore di quanti sono in prima linea per l’emergenza.

Gli artisti, tutte le società editoriali e discografiche e le collecting coinvolte (SIAE, Universal Music Publishing Ricordi Srl, Sogno Meccanico Sas e The Sold Out Music Srl, Universal Music Italia Srl) rinunceranno ai propri proventi che saranno totalmente devoluti alla Protezione Civile.

A questo link il video di Andrà tutto bene

 

Andrà tutto bene, la nuova campagna del MiBACT sulle note di Elisa e Tommaso Paradiso
Andrà tutto bene, la nuova campagna del MiBACT sulle note di Elisa e Tommaso Paradiso


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma