Babbo Natale è donna, sui Navigli la provocatoria opera di street art femminista


A Milano, in zona Navigli, è stato affisso un provocatorio poster che raffigura Babbo Natale come donna. È un’opera della street artist Cristina Donati Meyer, non nuova a manifestazioni di questo tipo.

A Milano, in Via Valenza (Porta Genova), piena zona Navigli, Babbo Natale diventa donna nell’opera della street artist Cristina Donati Meyer. L’artista ha affisso ieri un poster che raffigura Santa Claus con lunghi capelli bianchi e volto femminile, in un’opera intitolata Se Dio è donna, figuriamoci Babbo Natale.

Una “Mamma Natale”, o una “Babba Natale”, dunque, secondo Donati Meyer. È la provocazione – rivendicazione dell’artista e attivista femminista che mostra una donna nelle vesti di una delle più note icone delle festività, e che intende rovesciare il clichè maschile di un Babbo Natale maschio, di un Dio maschio e patriarcale, di una visione univoca della società, della religione e delle tradizioni. L’opera è ispirata alla convinzione di molti popoli antichi e primitivi secondo cui Dio era in realtà una Dea Madre. Il dominio maschile nelle società patriarcali occidentali e nelle tre religioni monoteiste, trasforma la figura e l’iconografia di Dio in uomo, anziano e con la barba. “Oggi”, spiega Donati Meyer, “le donne rivendicano l’origine della figura femminile sia di Dea Madre, di Madre Natura, sia della mitologia, scritta e romanzata da uomini, di una figura maschile all’apice, nelle vesti di Signore supremo e delle leggende derivanti dal dominio patriarcale”.

“È ora di uscire dalla narrazione univoca e maschilista di un Dio uomo e di figure maschili in ogni racconto mitico, favolesco e mistico-religiose tramandato da secoli”, afferma l’artista. “Mostrare e narrare solo figure maschili in qualsivoglia posizione salvifica, di alterità, dominio serve al patriarcato per costringere e convincere le donne di una sorta di inferiorità e subalternità”.

Babbo Natale è donna, sui Navigli la provocatoria opera di street art femminista
Babbo Natale è donna, sui Navigli la provocatoria opera di street art femminista


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


In corso una diatriba tra la Fondazione Gala-Dalí e la serie Netflix La casa di carta
In corso una diatriba tra la Fondazione Gala-Dalí e la serie Netflix La casa di carta
Norcia, scoperto affresco del XV secolo tra le macerie della basilica di San Benedetto
Norcia, scoperto affresco del XV secolo tra le macerie della basilica di San Benedetto
500 anni fa scompariva Leonardo, Mattarella ospite da Macron ad Amboise per dar via alle celebrazioni
500 anni fa scompariva Leonardo, Mattarella ospite da Macron ad Amboise per dar via alle celebrazioni
Palazzo Odescalchi a Roma, restauri selvaggi e collezione dispersa. Il caso in Parlamento
Palazzo Odescalchi a Roma, restauri selvaggi e collezione dispersa. Il caso in Parlamento
Venduto per poco più di 400mila euro il Teatro Sociale di Amelia. Il sindaco scrive al MiBACT
Venduto per poco più di 400mila euro il Teatro Sociale di Amelia. Il sindaco scrive al MiBACT
Termina il restauro del Tempio di Venere, il più grande edificio della Roma antica
Termina il restauro del Tempio di Venere, il più grande edificio della Roma antica