Un corto che denuncia la follia della guerra: l'idea di Cesena Film Academy


Un corto realizzato per denunciare la follia della guerra, in riferimento a quella in atto tra Russia e Ucraina. Autrice è Cesena Film Academy. 

Cesena Film Academy ha realizzato un corto per denunciare la follia di ogni guerra. Protagonisti sono rifugiati ucraini, studenti della Cesena Film Academy, un ragazzo russo e una ragazza bielorussa; a firmare la regia del cortometraggio sono Gian Paolo Mai, fondatore e docente della Academy e della Scuola Cinema Ravenna, e Maurizio Nari, socio e insegnante della scuola.

Si tratta di un visual document che intende sensibilizzare l’opinione pubblica con un messaggio di pace, con un particolare riferimento alla guerra in atto tra Russia e Ucraina.

Il corto s’intitola Brothers (Fratelli) e prende il via con una ninna nanna cantata da una ragazza russa su immagini caratterizzate dai colori della bandiera ucraina, il blu e il giallo; un giovane russo dichiara poi non è la sua guerra e una rifugiata ucraina ripete le parole di papa Francesco “La guerra è una follia. Fermatevi per favore”. Il video si conclude con bambini, vittime innocenti che non comprendono la follia dell’uomo e della guerra.

Brothers è stato pubblicato sul sito di Cesena Film Academy e sulle pagine social della Regione Emilia-Romagna. “Il video ha l’intento di sensibilizzare l’opinione pubblica e d’invitare gli altri artisti a fare altrettanto con i loro talenti (pittura, scrittura, eccetera). Ci piacerebbe fosse veicolato il più possibile”, hanno dichiarato Gian Paolo Mai e Maurizio Nari.

Un corto che denuncia la follia della guerra: l'idea di Cesena Film Academy
Un corto che denuncia la follia della guerra: l'idea di Cesena Film Academy


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Addio alla storica dell'arte Luisa Vertova, studiosa di Botticelli
Addio alla storica dell'arte Luisa Vertova, studiosa di Botticelli
Londra, la scalinata della National Gallery tinta di rosso per protesta pro-indigeni
Londra, la scalinata della National Gallery tinta di rosso per protesta pro-indigeni
Archeologi ricostruiscono antica città romana del Lazio col radar: il metodo rivoluzionerà gli studi dei siti urbani
Archeologi ricostruiscono antica città romana del Lazio col radar: il metodo rivoluzionerà gli studi dei siti urbani
Mostre a Ferrara, Sgarbi: “già pronti a ripartire con ingressi contingentati. La logica è di prorogare”
Mostre a Ferrara, Sgarbi: “già pronti a ripartire con ingressi contingentati. La logica è di prorogare”
Il Salvator Mundi di Leonardo che nessuno sa dov'è? Al centro di un piano per rendere l'Arabia una meta internazionale
Il Salvator Mundi di Leonardo che nessuno sa dov'è? Al centro di un piano per rendere l'Arabia una meta internazionale
Si dimette dopo soli 3 mesi l'ad di ItsArt, la “Netflix della Cultura”
Si dimette dopo soli 3 mesi l'ad di ItsArt, la “Netflix della Cultura”