Conclusi scavi annuali nel Santuario di Hera alla foce del Sele a Paestum


Conclusa l’annuale campagna di scavo presso il Santuario di Hera alla foce del Sele a Paestum: condotta da 15 archeologi dell’Università degli Studi di Napoli.

Si è conclusa venerdì 27 luglio 2018 l’annuale campagna di scavo presso il Santuario di Hera alla foce del Sele a Paestum: quattro settimane in cui un gruppo di 15 giovani archeologi, specializzandi e iscritti ai corsi di laurea magistrale e triennale in archeologia del Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, con la direzione scientifica della professoressa Bianca Ferrara e il coordinamento della dottoressa Rachele, hanno condotto lavori di scavo.

Questi hanno portato alla verifica di una serie anomalie individuate grazie alle analisi geofisiche che hanno consentito di recuperare il livello intatto dell’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e la fase di frequentazione di età classica.
Le novità riguardano l’edificio più antico presente nell’area, realizzato in blocchi isodomi, che restituisce una planimetria rettangolare, perfettamente orientata Nord/Sud. Inoltre grazie a due saggi si è giunti a precisare le modalità di costruzione dell’imponente edificio.
I materiali recuperati all’interno di questa trincea di fondazione consentono di datare il momento della costruzione nei decenni finali del VI sec. a.C.

Le indagini del 2018 hanno consentito di evidenziare una divisione interna della parte sud dell’edificio caratterizzata dalla presenza di pilastri, la cui funzione verrà definita dalle prossime esplorazioni.

 

 

Conclusi scavi annuali nel Santuario di Hera alla foce del Sele a Paestum
Conclusi scavi annuali nel Santuario di Hera alla foce del Sele a Paestum


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER