Giappone, danneggiata da un tifone la gigantesca zucca di Yayoi Kusama sul molo di Naoshima


A Naoshima, in Giappone, la gigantesca zucca di Yayoi Kusama è stata danneggiata da un violento tifone che l’ha scaraventata tra le onde del mare. 

Dal 1994 alla fine di un molo sull’isola di Naoshima, l’isola dell’arte nel mare interno di Seto, in Giappone, si trovava una gigantesca zucca con pois neri e gialli: si trattava di un’opera, divenuta famosa e molto fotografata, di Yayoi Kusama

La scultura è stata spazzata via dal molo finendo a fluttuare tra le onde del mare a causa di un violento tifone che si è scatenato nella notte tra domenica 8 e lunedì 9 agosto in Giappone.

Il Benesse Art Site, proprietario dell’opera, ha recuperato l’enorme zucca e gli esperti stanno cercando di capire se sia possibile ricostruirla, poiché danneggiata mentre nell’acqua sbatteva contro il molo. “Alcuni pezzi più piccoli sono andati persi in mare, ma abbiamo conservato tre grandi pezzi principali”, ha dichiarato un portavoce dell’azienda. “Intanto stiamo lavorando con lo studio di Kusama per valutare cosa fare dopo”. Se ripararla e reinstallarla nella posizione originale; ricostruire la struttura della gigantesca zucca richiederebbe l’aiuto dell’artista, ultranovantenne, e sarebbe alquanto complicato. 

Giappone, danneggiata da un tifone la gigantesca zucca di Yayoi Kusama sul molo di Naoshima
Giappone, danneggiata da un tifone la gigantesca zucca di Yayoi Kusama sul molo di Naoshima


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma