Caso Modigliani: i dipinti sequestrati sono tutti falsi


I dipinti di Modigliani che furono sequestrati nel luglio scorso sono tutti falsi. Palazzo Ducale di Genova dichiara di essere parte fortemente lesa.

I quadri di Modigliani esposti a marzo 2017 in occasione della mostra dedicata all’artista che si è tenuta negli spazi espositivi del Palazzo Ducale di Genova sono tutti falsi: questo è il risultato della perizia depositata in tribunale dal perito Isabella Quattrocchi.

I dipinti, ventuno per la precisione, furono sequestrati a luglio dopo la denuncia del collezionista ed esperto Carlo Pepi.
Tuttavia uno dei disegni sequestrati sarebbe originale.

Indagate tre persone, tra cui il curatore Rudy Chiappini.
Palazzo Ducale dichiara di essere "parte fortemente lesa“ e ha aggiunto che ”se le perizie relative all’esame sui pigmenti confermassero il giudizio negativo della perizia depositata, il Consiglio direttivo della Fondazione di Palazzo Ducale deciderà quali iniziative intraprendere".

Fonte: Ansa

Immagine: Ritratto di Maria (1919; olio su cartone, 66 x 54 cm; Collezione privata)

 

Caso Modigliani: i dipinti sequestrati sono tutti falsi
Caso Modigliani: i dipinti sequestrati sono tutti falsi


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER