Campi Flegrei, riapre al pubblico l'Anfiteatro Flavio di Pozzuoli


Il Parco Archeologico dei Campi Flegrei riapre al pubblico l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli dopo l’incendio dello scorso 16 luglio che aveva fatto temere per il monumento.

Riapre al pubblico oggi, giovedì 5 agosto 2021, l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli dopo l’incendio dello scorso 16 luglio che aveva fatto tremare tutti. L’anfiteatro, risalente a un periodo compreso tra la fine del regno di Nerone e l’inizio dell’età Flavia, è uno dei monumenti antichi più importanti dell’area e, per il Parco Archeologico dei Campi Flegrei che lo gestisce, restituirlo al pubblico nei tempi più brevi possibili è stato “un obiettivo prioritario, fortemente sentito e per il quale si è lavorato fin dai giorni immediatamente successivi agli eventi del 16 luglio”.

A causa di motivi di sicurezza legati alle indagini giudiziarie tuttora in corso per accertare le origini del rogo, alcune aree saranno confinate ed è ancora interdetto l’accesso all’arena, ma saranno regolarmente visitabili i sotterranei e le aree perimetrali esterne, con il percorso espositivo e multimediale realizzato nell’ambito della mostra Proiezioni. Inoltre, il Parco Archeologico dei Campi Flegrei ha deciso che, per offrire al pubblico un piccolo risarcimento per la chiusura forzata (e che vuole tuttavia essere anche un invito a visitare di nuovo il monumento), per tutto il mese di agosto l’accesso all’anfiteatro sarà gratuito per chiunque vorrà visitarlo.

“Questa riapertura, seppur con le limitazioni dovute alle circostanze”, fa sapere il Parco, “è un momento importante, un segnale positivo che il Parco vuole condividere con il territorio, con le Istituzioni locali e con tutti coloro che in questo periodo ci hanno costantemente sostenuto e incoraggiato, manifestando la loro vicinanza”.

Campi Flegrei, riapre al pubblico l'Anfiteatro Flavio di Pozzuoli
Campi Flegrei, riapre al pubblico l'Anfiteatro Flavio di Pozzuoli


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Cinquecento     Novecento     Ottocento     Quattrocento     Toscana     Firenze     Barocco     Roma