Due Sirenette in Danimarca non ci possono stare: è battaglia legale


È battaglia legale tra gli eredi di Eriksen, scultore della celebre Sirenetta di Copenaghen, e Palle Moerk, l’artista che ha recentemente realizzato un’altra Sirenetta in Danimarca. 

La celebre statua in bronzo della Sirenetta è divenuta ormai un simbolo di Copenaghen: accoglie i visitatori nel porto della capitale danese dal 1913. Dal 2016 c’è però un’altra Sirenetta in Danimarca, nel villaggio di Asaa, nel nord del paese. Per questa doppia presenza è in corso ora una battaglia legale tra gli eredi dello scultore della prima, Edvard Eriksen, e l’artista che ha realizzato qualche anno fa la seconda, Palle Moerk.

Gli eredi di Eriksen sostengono che la statua compiuta dalla Moerk sia troppo simile a quella del loro antenato: hanno dunque fatto causa al villaggio di Asaa, perché ha accettato di esporre la scultura più recente, e inoltre chiedono un risarcimento finanziario e la rimozione dell’opera

La posizione delle due Sirenette appare molto simile, ma quella di Copenaghen è in bronzo, è alta 125 centimetri ed è stata realizzata dall’artista con le fattezze della moglie, mentre quella di Asaa è in granito e appare più in carne di quella di Eriksen (pesa infatti tre tonellate contro i 175 chili dell’altra). L’espressione del viso è totalmente differente.  

Il sindaco di Broenderslev, comune che comprende Asaa, Mikael Klitgaard, ha dichiarato al New York Times di aver pensato subito a uno scherzo e che quando ha ricevuto la mail degli eredi di Eriksen si è messo a ridere; ma era tutto vero. 

Palle Moerk ha invece risposto all’accusa di plagio dicendo che è una sua creazione e che si è solo ispirata alla statua di Copenaghen. Riguardo alla richiesta di rimuovere la sua opera si è mostrata in disaccordo: “Non pensavo che distruggessimo opere d’arte in Danimarca. Queste cose le fanno i talebani”. 

Due Sirenette in Danimarca non ci possono stare: è battaglia legale
Due Sirenette in Danimarca non ci possono stare: è battaglia legale


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


A Notre-Dame è arrivato solo il 9% delle donazioni promesse: per ora raccolti 80 milioni
A Notre-Dame è arrivato solo il 9% delle donazioni promesse: per ora raccolti 80 milioni
Tomaso Montanari è finalista al Bancarella. Sgarbi finora unico storico dell'arte vincitore
Tomaso Montanari è finalista al Bancarella. Sgarbi finora unico storico dell'arte vincitore
Stop grandi navi a Venezia, arrivano 57,5 mln di ristori per le compagnie di navigazione
Stop grandi navi a Venezia, arrivano 57,5 mln di ristori per le compagnie di navigazione
Bristol, la statua dello schiavista abbattuta è stata sostituita con quella di un'attivista BLM. Che è già stata rimossa
Bristol, la statua dello schiavista abbattuta è stata sostituita con quella di un'attivista BLM. Che è già stata rimossa
Aquileia, scoperto un grande deposito di anfore romane
Aquileia, scoperto un grande deposito di anfore romane
Primo maggio al museo e nei luoghi di cultura statali
Primo maggio al museo e nei luoghi di cultura statali