Egitto, modella arrestata per fotografie davanti alle piramidi considerate “inappropriate”


La modella e influencer Salma El-Shimi è stata arrestata per un servizio fotografico in stile faraonico nel sito archeologico di Giza. 

Una modella egiziana è stata arrestata per un servizio fotografico in stile faraonico giudicato inappropriato nel sito archeologico di Giza. La giovane Salma El-Shimi, modella e influencer, ha posato per alcuni scatti, realizzati dal suo fotografo Hossam Muhammed, nell’antico sito egizio senza aver richiesto e ottenuto alcun permesso. Come in Italia, infatti, anche in Egitto occorrono specifiche autorizzazioni per poter eseguire servizi fotografici di carattere commerciale nei musei e nei siti archeologici.

Qui però c’è anche altro, perché oltre ad aver realizzato un servizio fotografico senza autorizzazione, le autorità hanno contestato l’outfit inappropriato: la ragazza indossava un abitino corto bianco e attillato, che faceva risaltare le provocanti forme, ornato da una cintura in stile faraonico intorno alla vita che riprendeva una simile ed esuberante collana. L’abbigliamento e gli accessori intendevano richiamare celebri regine d’Egitto come Cleopatra e Nefertiti. Il 30 novembre è dunque scattato l’arresto per la modella. Gli scatti sono diventati virali sui social media, suscitando contrastanti opinioni tra chi la difendeva e chi la criticava, con l’accusa di aver offeso il paese e il suo patrimonio.

La vicenda però è complessa, perché il fotografo ha dichiarato alla stampa che El-Shimy aveva pagato una fee di 1500 sterline egiziane (circa 80 euro) per eseguire alcuni scatti davanti alla piramide di Djoser, per la durata di quindici minuti, e al momento è in corso un’indagine interna al Ministero delle Antichità dell’Egitto per capire come sono andate le cose. El-Shimy è stata rilasciata l’1 dicembre, dietro una cauzione di 500 sterline egiziane (circa 26 euro), ma le grane non sono finite, perché un avvocato l’ha citata in giudizio accusandola di aver insultato la storia del paese, e anche un parlamentare ha invocato “una severa punizione” per la giovane, che nonostante il rilascio rimane comunque indagata.

Nell’immagine, uno degli scatti della modella nel sito archeologico di Giza. Ph.Credit Hossam Muhammed 

Egitto, modella arrestata per fotografie davanti alle piramidi considerate “inappropriate”
Egitto, modella arrestata per fotografie davanti alle piramidi considerate “inappropriate”


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma