Chiudono i musei? A Ferrara proseguono comunque i tour di Visit Ferrara


Chiudono i musei ma Ferrara non demorde e propone la sua alternativa: le passeggiate guidate per la città, un’iniziativa che va avanti da tempo e che per ora continua.

La chiusura dei musei imposta dall’ultimo dpcm è stata un durissimo colpo inferto alla cultura che già veniva dal provvedimento di chiusura dei cinema e dei teatri. In tanti hanno dovuto quindi adeguarsi o trovare alternative per non far mancare il contatto con l’arte e con la cultura al pubblico: non si contano più i musei che si stanno attrezzando online, ma un esempio interessante (almeno per i luoghi che non sono ancora in zona rossa o in stretto lockdown) viene da Ferrara, dove, nonostante la situazione, il consorzio Visit Ferrara ha scelto di continuare una tradizione che va avanti da qualche tempo, quella dei tour guidati, passeggiate all’aperto per scoprire le più significative emergenze della città e non solo. Se è vero, come spesso si ripete, che l’Italia è un “museo a cielo aperto”, a Ferrara il consorzio cerca di sfruttare al massimo la potenzialità di questa espressione proseguendo con un appuntamento fisso e prenotabile via web.

I tour, intitolati Raccontare Ferrara, sono promossi dal consorzio Visit Ferrara, si tengono il sabato e, fanno sapere gli organizzatori, si svolgono in piena sicurezza, dato che è obbligatorio osservare rigidamente i protocolli sanitari e dato che la partecipazione è contingentata. “Un servizio e una bella possibilità per visitare la città e approfondire molti aspetti storici”, dichiara l’assessore alla cultura Matteo Fornasini. “Raccontare Ferrara è un’occasione anche per chi è del territorio, o per chi si trova a Ferrara per lavoro, per scoprire o riscoprire alcuni dei luoghi più suggestivi, raccontati e illustrati da guide professioniste”.

Si tratta, inoltre, di un’occasione per garantire continuità lavorativa alle guide turistiche, dato che i tour sono condotti da guide turistiche abilitate per la regione Emilia Romagna. E si rivolgono non soltanto a comitive, ma anche a singoli, coppie o piccoli gruppi che intendono conoscere meglio la città. I tour durano due ore, hanno un percorso fisso (partenza dal Castello Estense e poi visita, sempre in esterno, alla Cattedrale, alla via San Romano e alla via delle Volte, al Ghetto Ebraico) e hanno un costo di 8 euro a persona. Un’iniziativa che potrebbe essere replicata anche altrove.

A Ferrara ci sono poi diverse guide turistiche che organizzano tour privati: in città ci sono 150 guide turistiche abilitate che forniscono appuntamenti tagliati su misura per le esigenze di chi vuole conoscere la città.

Nell’immagine: il tour di Visit Ferrara sabato scorso.

Chiudono i musei? A Ferrara proseguono comunque i tour di Visit Ferrara
Chiudono i musei? A Ferrara proseguono comunque i tour di Visit Ferrara


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER