Al Festival di Berlino Elio Germano vince l'Orso d'argento per il suo Antonio Ligabue


La notte scorsa sono stati assegnati i premi della 70° edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino e tra i premiati c’è anche Elio Germano.

La giuria presieduta da Jeremy Irons e composta da Luca Marinelli, Bérénice Bejo, Kenneth Lonergan ha assegnato l’Orso d’argento come miglior attore protagonista all’attore per il suo ruolo di Antonio Ligabue nel film Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti, prodotto da Palomar e RAI Cinema e distribuito da 01 Distribuzione. Il film racconta la vita, divisa tra Italia e Svizzera, dell’artista emiliano soprannominato “El Tudesc”.

Altro film italiano premiato al festival è Le Favolacce che ha vinto l’Orso d’argento per la sceneggiatura andata ai fratelli D’Innocenzo.

“Un grande giorno per il cinema italiano”, commenta il ministro dei beni culturali Dario Franceschini. “Orgogliosi dell’Orso d’argento a Elio Germano per Volevo Nascondermi di Giorgio Diritti dedicato al pittore Ligabue e dell’Orso d’argento per la migliore sceneggiatura a Favolacce di Damiano D’Innocenzo e di Fabio D’Innocenzo. Questi due prestigiosi riconoscimenti confermano la qualità, la vitalità e la contemporaneità del cinema italiano capace di raccontare al mondo storie universali con eleganza e originalità”.

Al Festival di Berlino Elio Germano vince l'Orso d'argento per il suo Antonio Ligabue
Al Festival di Berlino Elio Germano vince l'Orso d'argento per il suo Antonio Ligabue


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER