Coronavirus, Firenze annulla l'apertura gratuita dei musei civici questo fine settimana


Il Comune di Firenze ha deciso di annullare l’ingresso gratuito nei musei civici, che era stato previsto per questo fine settimana, dal 6 all’8 marzo. Il provvedimento arriva a seguito dell’irrigidimento delle misure per contrastare il contagio da coronavirus.

Proprio nei giorni scorsi, l’idea dell’amministrazione fiorentina era stata al centro di una polemica che aveva visto opposti il sindaco Dario Nardella e il virologo Roberto Burioni: alla fine, dunque, la città ha optato per una scelta che va nell’ottica di combattere il contagio e preservare la salute dei cittadini.

Coronavirus, Firenze annulla l'apertura gratuita dei musei civici questo fine settimana
Coronavirus, Firenze annulla l'apertura gratuita dei musei civici questo fine settimana


Finestre sull'arte
Se questo articolo ti è piaciuto o lo hai ritenuto interessante,
iscriviti alla nostra newsletter gratuita!
Niente spam, una sola uscita la domenica, più eventuali extra, per aggiornarti su tutte le nostre novità!

La tua lettura settimanale su tutto il mondo dell'arte

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Grandi novità per il Castello del Buonconsiglio di Trento
Grandi novità per il Castello del Buonconsiglio di Trento
Stati Uniti, 30% dei musei rischia chiusura definitiva per il coronavirus. “Abbiamo disperato bisogno di aiuto”
Stati Uniti, 30% dei musei rischia chiusura definitiva per il coronavirus. “Abbiamo disperato bisogno di aiuto”
Roma, atti vandalici al Pantheon: danneggiati candelabri settecenteschi
Roma, atti vandalici al Pantheon: danneggiati candelabri settecenteschi
A Spoleto un laboratorio per restaurare le opere colpite dal sisma
A Spoleto un laboratorio per restaurare le opere colpite dal sisma
Il perito d’arte Massimiliano Fiorio: “Ritornare al bello per guardare oltre la crisi”
Il perito d’arte Massimiliano Fiorio: “Ritornare al bello per guardare oltre la crisi”
Scrive il proprio nome su colonna del Corridoio Vasariano: denunciata
Scrive il proprio nome su colonna del Corridoio Vasariano: denunciata