Dalla Fondazione CR Firenze 1,5 milioni di euro in tre bandi per le piccole e medie realtÓ culturali


La Fondazione CR Firenze aiuta la città lanciando tre bandi rivolti alle piccole e medie realtà culturali, per un valore di 1,5 milioni di euro.

La Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze mette a disposizione un milione e mezzo di euro per aiutare la cultura fiorentina a risollevarsi dai danni causati dal Covid-19. Queste risorse vengono erogate attraverso tre bandi: Emergenza Cultura Firenze, Partecipazione Culturale e Laboratori Culturali. Lo scopo è quello di sostenere i costi di gestione e di adeguamento delle strutture, la produzione di attività e l’innovazione digitale delle numerose realtà del territorio che rischiano la chiusura. La decisione, presentata quest’oggi, è stata presa all’unanimità dal Consiglio di Amministrazione di Fondazione CR Firenze, che vuole andare in aiuto soprattutto delle piccole e medie realtà culturali che sono da sempre considerate una grande ricchezza del nostro territorio e che si trovano oggi a non poter usufruire di fondi istituzionali.

Vediamo nel dettaglio i bandi. Emergenza Cultura Firenze mette a disposizione 500mila euro e scade il 2 luglio: si tratta di un intervento di sostegno ai soggetti operanti nel comparto delle attività culturali e artistiche del territorio a seguito dell’impatto economico negativo causato dalle misure di contenimento conseguenti all’emergenza COVID-19, e ne potranno beneficiare associazioni, enti, fondazioni o soggetti senza scopo di lucro e formalmente istituiti, operanti nell’ambito spettacolo dal vivo, nella gestione di centri culturali e nell’organizzazione di eventi, che abbiano sede nel territorio comunale di Firenze (anche se verranno eccezionalmente considerate iniziative svolte nel Comune di Firenze a cura di soggetti con sede legale in Comuni della città metropolitana contigui al Comune di Firenze).

Il bando Laboratori culturali (250mila euro, apertura il 23 giugno e scadenza il 27 agosto) è invece dedicato ai musei minori di Firenze e provincia: l’obiettivo è potenziare l’identità digitale e dei servizi innovativi di musei fiorentini, finalizzati all’accessibilità e ingaggio di nuovi pubblici, e sostenere le riaperture al pubblico dei musei post emergenza Covid-19 (possono partecipare musei aperti da almeno un anno, con accessibilità minima garantita e numero di visitatori annui compresi tra 3.000 e 300.000 unità). Saranno anche sostenuti progetti a supporto della didattica e della riapertura delle scuole grazie alla messa a disposizione degli spazi museali.

Infine, il bando Partecipazione Culturale (400mila euro, apertura il 30 giugno e scadenza il 10 settembre) intende sostenere progetti di coinvolgimento e partecipazione culturale delle comunità nelle periferie che si caratterizzino per la realizzazione di azioni di partecipazione attiva e inclusione sociale della comunità locale attraverso l’animazione di spazi urbani periferici. Possono partecipare associazioni, enti, fondazioni o soggetti senza scopo di lucro e formalmente istituiti, il cui oggetto sociale contempli gli ambiti di attività previsti dagli obiettivi del Bando. Il territorio coinvolto è quello delle aree periferiche del Comune di Firenze e i comuni dell’area metropolitana limitrofi (Scandicci, Fiesole, Calenzano, Lastra a Signa, Signa, Bagno a Ripoli, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Pontassieve). C’è poi un ulteriore stanziamento di 309 mila euro, che è stato destinato a favore di 42 soggetti che avevano fatto richiesta nel Bando Arte e Attività Culturali 2020, ovvero lo strumento di contribuzione ordinaria del settore, e che non avevano avuto fino ad ora alcun contribuito perché tutti questi finanziamenti erano stati sospesi durante la pandemia.

“Le attività culturali”, ha spiegato Luigi Salvadori, presidente della Fondazione CR Firenze, “sono state tra le prima a essere bloccate durante l’emergenza sanitaria e purtroppo sono destinate ad essere tra le ultime a riaprire. Abbiamo assistito impotenti in questi mesi alla chiusura totale di un bacino di offerta che ha sempre offerto grande vitalità al nostro territorio. Ora però possiamo agire e abbiamo scelto di farlo subito per offrire un aiuto concreto ai tanti soggetti del mondo culturale affinché si rialzino dalle macerie di una stagione dolorosa. Siamo certi che la forza e l’entusiasmo che ha sempre contraddistinto le nostre realtà potrà generare un nuovo inizio. Ed è questo che la Fondazione gli augura”.

“Firenze”, ha dichiarato il sindaco Dario Nardella, “non farà mancare il proprio sostegno a favore del settore della cultura, pesantemente colpito durante la pandemia e tra i più sofferenti nella ripartenza. Siamo grati alla Fondazione CRFirenze per il suo continuo sostegno all’amministrazione in un momento particolarmente complesso e siamo certi che i bandi andranno ad alleviare le difficoltà delle tante realtà culturali di cui è ricco il nostro territorio. Voglio inoltre confermare, nella mia veste di sindaco metropolitano, un ulteriore aiuto agli operatori culturali del nostro territorio, mantenendo sul bilancio una parte importante di risorse a supporto del settore culturale nell’attraversamento di questa difficile crisi”.

“A poco a poco”, ha affermato l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi, “i mondi della cultura, dell’arte e dello spettacolo stanno riattivando le loro attività. Firenze ha un tessuto capillare e prezioso di associazioni, enti e istituzioni che producono e diffondono cultura e che si sono trovati indifesi più di altri settori nei confronti dell’emergenza del Covid-19. Non cesseremo di stare al loro fianco per far sentire il nostro appoggio, anche materiale, grazie all’indispensabile supporto della Fondazione CR Firenze e a quello degli sponsor storici delle iniziative culturali del Comune, dai quali abbiamo raccolto la disponibilità a dare una mano alle associazioni mediante la costruzione di un fondo di emergenza. Auguriamo a loro e a tutti noi di poter presto tornare a fruire degli spettacoli e degli eventi anche dal vivo e con la straordinaria partecipazione alla quale eravamo abituati”.

Dalla Fondazione CR Firenze 1,5 milioni di euro in tre bandi per le piccole e medie realtÓ culturali
Dalla Fondazione CR Firenze 1,5 milioni di euro in tre bandi per le piccole e medie realtÓ culturali


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Toscana    

NEWSLETTER