Roma, la fontanella settecentesca non è stata rubata: è in deposito, in attesa di restauro


Si conclude col lieto fine la storia della settecentesca fontanella sparita da via della Tribuna di San Carlo: non è stata rubata, ma è in deposito, in attesa di restauro.

Si conclude con il lieto fine la storia della fontana settecentesca che a Roma era sparita durante alcuni lavori di restauro sulla facciata di un edificio. Si pensava, infatti, che fosse stata rubata, dal momento che nessuno, neanche la ditta che ha eseguito i lavori, aveva saputo spiegare il perché della “sparizione”. Ci ha pensato dunque la Sovrintendenza Capitolina ai beni culturali a chiarire come sono andate le cose.

Attraverso un post su Facebook, la Sovrintendenza ha fatto sapere che la fontanella settecentesca è al sicuro nei depositi, in attesa di un intervento di restauro e di una ricollocazione in una sede più adatta. Ecco il testo della nota: “nei giorni scorsi si è diffusa tra i cittadini la notizia della sparizione, durante dei lavori, della fontana collocata in Via della Tribuna di San Carlo. La fontanella è attualmente in deposito in un luogo protetto ed è oggetto di restauro. La sua collocazione in via della Tribuna di San Carlo risale al 1872-75, su richiesta dell’allora proprietaria del palazzo, la contessa Carolina Falzacappa Vitelli, ed era priva di flusso idrico da decenni. Fin dal 2015, nell’ambito del progetto di restauro dell’edificio dell’Arciconfraternita, è stato proposto alla Soprintendenza di Stato il suo spostamento in un punto meno defilato e più decoroso, sempre su una delle facciate del palazzo, cosa che avverrà dopo l’approvazione del progetto di ricollocazione, ora in fase di redazione con l’ausilio dei tecnici del SIMU, di Acea e delle Soprintendenze competenti (di Stato e Capitolina)”.

Nella foto: la fontanela settecentesca di via della Tribuna di san Carlo

Roma, la fontanella settecentesca non è stata rubata: è in deposito, in attesa di restauro
Roma, la fontanella settecentesca non è stata rubata: è in deposito, in attesa di restauro


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Trovata spada pre-vichinga risalente al V secolo... da una bambina!
Trovata spada pre-vichinga risalente al V secolo... da una bambina!
Domenica 3 febbraio 2019 visite e attività a Firenze per la Domenica  Metropolitana
Domenica 3 febbraio 2019 visite e attività a Firenze per la Domenica Metropolitana
Il Pantheon rimane gratuito, lo annuncia il ministro Bonisoli. Plausi ma anche critiche
Il Pantheon rimane gratuito, lo annuncia il ministro Bonisoli. Plausi ma anche critiche
MiBAC, stanziamento di 25 milioni di euro in tre anni per progetti culturali nelle periferie urbane
MiBAC, stanziamento di 25 milioni di euro in tre anni per progetti culturali nelle periferie urbane
Donne che si masturbano e coiti vari, in Spagna è un caso la mostra di Antoni Miró: invocata la cancellazione. Le foto
Donne che si masturbano e coiti vari, in Spagna è un caso la mostra di Antoni Miró: invocata la cancellazione. Le foto
Luciano Massari confermato alla direzione dell'Accademia di Belle Arti di Carrara
Luciano Massari confermato alla direzione dell'Accademia di Belle Arti di Carrara