Importante scoperta al Foro Romano: riemerge un ambiente sotterraneo con un sarcofago, legato al culto di Romolo


Foro Romano, riemerge un ambiente sotterraneo con un sarcofago in tufo, legato al culto di Romolo. Una scoperta definita eccezionale.

Importante scoperta archeologica nel Parco del Colosseo, a distanza di circa un anno dall’avvio degli studi sulla documentazione prodotta da Giacomo Boni all’inizio del Novecento, che aveva consentito di ipotizzare la presenza nel Foro Romano, a pochi metri dal Lapis Niger e dal Comizio, di un heroon (ovvero un santuario) dedicato al fondatore della città di Roma. La scoperta, definita “eccezionale” dalla direzione del Parco e resa possibile grazie alle indagini archeologiche programmate dallo stesso Parco, è un ambiente sotterraneo con all’interno un sarcofago in tufo di circa m 1,40 di lunghezza, associato a un elemento circolare, probabilmente un altare. L’ambiente è riemerso vicino al complesso della Curia-Comizio: il sarcofago, scavato nel tufo del Campidoglio, dovrebbe risalire al VI sec. a.C.

Il contesto ubicato al di sotto della scalinata di accesso alla Curia, realizzata negli anni Trenta del secolo scorso da Alfonso Bartoli, risulta evidentemente preservato per il suo stesso significato simbolico dalla sovrastante Curia e coincide con quello che le fonti tramandano essere il punto post rostra (dietro i Rostra repubblicani, ovvero le tribune del Foro Romano dalle quali si tenevano le orazioni), dove si colloca il luogo stesso della sepoltura di Romolo (secondo la lettura di un passo di Varrone da parte degli Scoliasti di Orazio). Non è un caso che in asse con l’ambiente sotterraneo si trovi il Lapis Niger, la pietra nera indicata come luogo funesto perché correlato alla morte di Romolo.

Lo scavo e le prospettive di valorizzazione di questo monumentum del culto di Romolo e della storia di Roma e delle sue origini saranno illustrati dal Direttore del Parco archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo e dall’équipe di archeologi e architetti impegnati nelle ricerche il prossimo 21 febbraio alle 11.

Foto: veduta del Foro Romano. Ph. Credit Wolfgang Moroder

Importante scoperta al Foro Romano: riemerge un ambiente sotterraneo con un sarcofago, legato al culto di Romolo
Importante scoperta al Foro Romano: riemerge un ambiente sotterraneo con un sarcofago, legato al culto di Romolo


Se ti è piaciuto questo articolo
abbonati al magazine di Finestre sull'Arte.
176 pagine da sfogliare, leggere, sottolineare e collezionare.
176 pagine di articoli ed approfondimenti inediti ed esclusivi.
Lo riceverai direttamente a casa tua. Non lo troverai in edicola!

176 pagine, 4 numeri all'anno, al prezzo di 29,90 €

ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE


Torna in Italia il Guercino rubato nel 2014 a Modena
Torna in Italia il Guercino rubato nel 2014 a Modena
Va all'asta la favolosa collezione di Calisto Tanzi, da van Gogh a Kandinskij, da Toulouse-Lautrec a Monet
Va all'asta la favolosa collezione di Calisto Tanzi, da van Gogh a Kandinskij, da Toulouse-Lautrec a Monet
Parchi, la Liguria elimina 540 ettari di aree protette: cancellato il 2,4% di quattro parchi
Parchi, la Liguria elimina 540 ettari di aree protette: cancellato il 2,4% di quattro parchi
Venezia, il Mose per la prima volta respinge la marea: fine dell'acqua alta in città?
Venezia, il Mose per la prima volta respinge la marea: fine dell'acqua alta in città?
Canova's George Washington tra Italia e USA
Canova's George Washington tra Italia e USA
“Negligenze” per il ponte di Calatrava a Venezia: la Corte dei Conti condanna in appello il celebre architetto
“Negligenze” per il ponte di Calatrava a Venezia: la Corte dei Conti condanna in appello il celebre architetto