Furto alla Pinacoteca di Faenza


Nei giorni scorsi alla Pinacoteca di Faenza è stato rubato un dipinto del XIII secolo raffigurante la Crocifissione e la discesa al Limbo.

Nei giorni scorsi si è verificato un furto alla Pinacoteca di Faenza: è stato rubato un dipinto che raffigura la Crocifissione e la discesa al Limbo risalente al XIII secolo. 

La mancanza dell’opera di piccole dimensioni è stata scoperta lunedì scorso dai responsabili dei normali controlli, che si sono resi conto della cornice vuota senza all’interno il dipinto.

Il nucleo dei Carabinieri di Faenza, dopo la denuncia del direttore della Pinacoteca, ha preso la cornice per rilevare eventuali indizi, per poi successivamente spedirla ai Ris di Parma, dove sarà sottoposta a rilievi scientifici.

Purtroppo la Pinacoteca è sprovvista di videosorveglianza, quindi non si può contare sull’aiuto delle telecamere per scoprire cosa è veramente successo. 

Fonte: Ravennatoday - Il Resto del Carlino

Immagine: Maestro di Faenza, Crocifissione e discesa al Limbo (XIII secolo; 28 x 35 cm; Faenza, Pinacoteca comunale).

Furto alla Pinacoteca di Faenza
Furto alla Pinacoteca di Faenza


Se ti è piaciuto questo articolo abbonati a Finestre sull'Arte.
al prezzo di 12,00 euro all'anno avrai accesso illimitato agli articoli pubblicati sul sito di Finestre sull'Arte e ci aiuterai a crescere e a mantenere la nostra informazione libera e indipendente.
ABBONATI A
FINESTRE SULL'ARTE



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Ottocento     Novecento     Cinquecento     Firenze     Quattrocento     Barocco     Genova     Roma    

NEWSLETTER