Giornata Mondiale del Teatro: per la prima volta dal 1962 si celebra con i teatri chiusi


Oggi, 27 marzo, è la Giornata Mondiale del Teatro e per la prima volta dalla sua prima edizione, nel 1962, si celebra con i teatri chiusi. 

Oggi, 27 marzo, si celebra la Giornata Mondiale del Teatro. Istituita nel 1961 a Vienna durante il IX Congresso mondiale dell’Istituto Internazionale del Teatro, per la prima volta dalla sua prima edizione, tenutasi il 27 marzo 1962, quest’anno la giornata dedicata al teatro si celebra con i teatri chiusi.

Tuttavia non è mancato il consueto messaggio internazionale: una personalità legata al mondo del teatro condivide ogni anno le proprie riflessioni sul tema del teatro e della pace tra popoli, poiché uno degli obiettivi principali del palcoscenico è la condivisione da parte degli attori dell’arte, che può contribuire alla comprensione e alla pace tra i popoli. Il messaggio internazionale viene tradotto in diverse lingue e diffuso attraverso la radio, la televisione e la stampa, nonché letto a migliaia di spettatori prima della rappresentazione della sera nei teatri di tutto il mondo. 

L’autore del messaggio per la Giornata Mondiale del Teatro 2020 è Shahid Mahmood Nadeem, premiato giornalista pakistano, drammaturgo, sceneggiatore, regista teatrale e televisivo e attivista per i diritti umani. È stato anche direttore generale, direttore del programma e vicedirettore della Pakistan Television Corporation.

Di seguito un piccolo estratto del messaggio internazionale: “Nel mondo di oggi in cui l’intolleranza, l’odio e la violenza aumentano sempre di più, e in cui il nostro pianeta sta precipitando nella catastrofe climatica, abbiamo bisogno di recuperare la nostra forza spirituale. Abbiamo bisogno di combattere l’apatia, l’indolenza, il pessimismo, l’avidità e il disprezzo per il mondo in cui viviamo, per il pianeta in cui viviamo. Il teatro ha un ruolo, un ruolo nobile, nel dare energia e spingere l’umanità a resistere alla sua caduta nell’abisso”. A questo link la versione integrale. 

Tra le iniziative proposte in questo periodo di emergenza sanitaria, si segnalano il #teatroacasa del Teatro Stabile di Napoli che condivide una selezione di video di suoi spettacoli e, in occasione della Giornata Mondiale, il direttore Roberto Andò ha sollecitato attori e attrici, scrittori e scrittrici, registi e registe a inviare al Teatro Mercadante un frammento dei loro pensieri ai tempi del coronavirus, pensando di “far circolare queste schegge come un augurio per noi e per il pubblico, invitando a usarle come un talismano contro la paura, un seme per ritrovare il teatro come luogo della vita e, con esso, il suo senso futuro”. 

Il Teatro Politeama Pratese partirà invece oggi alle ore 19 a proporre dirette Instagram in cui personaggi del mondo dello spettacolo, dell’arte, della cultura e della musica si racconteranno, parlando di teatro, di curiosità legate alla loro carriera e dei loro progetti. Obiettivo del neopresidente Maurizio Nardi è quello di aprirsi ai social e di interagire quanto più possibile con il pubblico. L’iniziativa, che sarà condotta dal giornalista Azelio Biagioni, prevede tre appuntamenti settimanali: lunedì, mercoledì e venerdì alle ore 19. Basta collegarsi alla pagina Instagram del teatro Politeama e seguire la diretta.

Nell’immagine, Shahid Mahmood Nadeem

Giornata Mondiale del Teatro: per la prima volta dal 1962 si celebra con i teatri chiusi
Giornata Mondiale del Teatro: per la prima volta dal 1962 si celebra con i teatri chiusi


Acquista il nostro libro Cronache dal mondo dell'arte 2020
Tutto il 2020 in un libro di 430 pagine con 60 fotografie a colori, in una selezione di 60 articoli scelti dalla redazione di Finestre sull'Arte.
CLICCA QUI
PER INFORMAZIONI



Arte antica     Politica e beni culturali     Patrimonio     Musei     Arte contemporanea     Rinascimento     Seicento     Novecento     Cinquecento     Ottocento     Quattrocento     Firenze     Barocco     Toscana     Roma    

NEWSLETTER